Formazioni Juve Valencia: ecco le scelte di Allegri

© foto www.imagephotoagency.it

Gioca a carte scoperte il tecnico bianconero per la sfida decisiva in Champions League: le ultime sule formazioni Juve Valencia

Pochi segreti sulle scelte di formazione in vista di Juve-Valencia. Il match è fin troppo importante per le sorti del girone di Champions League, tanto da spingere Massimiliano Allegri a responsabilizzare il gruppo utilizzando parole di apprezzamento nei confronti di tutti. Perchè, in fondo, partite come quelle di stasera le giochi con una squadre titolare ma soprattutto con una serie di riserve pronte a subentrare per gestire o cambiarne volto.

Allegri punta sul 4-3 e un po’ di casino

Poche sorprese, dunque. Con l’unico potenziale dubbio – De Sciglio al posto di un instancabile Alex Sandro – spazzato via da una botta rimediata dal primo in allenamento. Sarà un «4-3 e un po’ di casino» ha spiegato Allegri, riferendosi al dinamismo dei tre davanti, Ronaldo-Mandzukic-Dybala. Più si muove il tridente bianconero e più diventa imprevedibile, incontenibile. Anche dietro, come detto, scelte fatte: Szczesny in porta; Cancelo rientra a destra, Bonucci e Chiellini in mezzo e Alex Sandro a sinistra; cerniera di mezzo affidata a Pjanic in cabina di regia, supportato da Bentancur e Matuidi.

Le armi dalla panchina: Cuadrado e Douglas Costa

Pronti a subentrare, a cambiare eventualmente volto al match – o comunque tenere alta la pressione alla linea difensiva avversaria – sia Cuadrado che Douglas Costa: «difficile tenerli fuori in questo momento perchè stanno molto bene» ha ammesso lo stesso Allegri, che non ha perso tempo per coccolarsi anche i centrali difensivi – nominando in particolare Rugani e Benatia – con qualche mal di pancia di troppo per la poca considerazione avuta fin quì. Non è questo il momento per sfilacciarsi: sarà il gruppo a centrare gli obiettivi in questa stagione, al di là di chi scenderà in campo in questa o in quell’altra occasione. Specialmente in Champions League.