Galli (presidente AIACS): «Modello Juve d’esempio, ma non per tutti»

Iscriviti
agnelli-nedved-paratici
© foto www.imagephotoagency.it

Galli (presidente AIACS): «Modello Juve d’esempio, ma non per tutti». Le dichiarazioni del numero uno dell’Associazione Italiana Agenti Calciatori e Società

Beppe Galli, presidente dell’AIACS (Associazione Italiana Agenti Calciatori e Società), è stato intervistato dal Corriere dello Sport.

TAGLIO STIPENDI JUVE – «Credo possa essere preso come esempio su come gestire questo delicato momento. La coesione tra calciatori in primis e poi la condivisione con la società sono fondamentali, ma bisogna dire che ci sono dei tecnicismi da approfondire, per questo il “modello-Juve” non si può applicare incondizionatamente. Si pensi, ad esempio ai calciatori in scadenza di contratto o ai numerosi giocatori in prestito. E comunque può essere riferito solo ai club di Serie A, perché le categorie inferiori devono essere necessariamente trattate in maniera differente».

Condividi