Connettiti con noi

Esclusive

Gamba (allenatore La Pianese): «Kean assurdo, era incontenibile. Ma Allegri…» – ESCLUSIVA

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Davide Gamba, allenatore de La Pianese, è intervenuto in esclusiva su JuventusNews24.com per parlare dell’amichevole odierna con la Juve di Allegri

11-0 in favore della Juventus, ma La Pianese a fine test match è comunque convinta di non aver perso. Lo si capisce dalle parole di Davide Gamba, tecnico della formazione che milita nel campionato di Eccellenza piemontese, ancora emozionato a poche ore dall’amichevole disputata con i bianconeri. Così persino il derby in programma domani contro la Pro Eureka Settimo, mentre si chiacchiera su Allegri, Kean e Kaio Jorge, passa per un attimo in secondo piano.

Come è nata l’occasione disputare questa sgambata amichevole con la Juventus?
«Il nostro presidente è in ottimi rapporti con la Juve e l’ha organizzata con loro sfruttando il fatto che ci fosse la pausa Nazionali. Noi domani abbiamo una gara di campionato ma ci tenevamo a fare un’esperienza di questo tipo. Andare a toccare con mano un ambiente come quello della Juventus ci ha regalato una giornata fantastica malgrado l’andamento della partita. Non pensavamo minimamente di poter competere con loro ma è stato comunque davvero bello».

Tanta emozione, quindi
«Tantissima. Sono stati 50 minuti in cui ho fatto giocare equamente i due gruppi, giusto che il regalo fosse diviso tra tutti. Abbiamo cercato di tenere il campo per consentire loro di fare un un buon allenamento. Confrontarsi con mostri sacri del nostro calcio è un sogno».

TURIN, ITALY – NOVEMBER 13: Moise Kean of Juventus during the Friendly match between Juventus and La Pianese at JTC on November 13, 2021 in Turin, Italy. (Photo by Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

E la Juventus come le è sembrata?
«Inevitabilmente erano molto rimaneggiati ma quei 5-6 giocatori della loro Prima Squadra hanno una qualità pazzesca. Ovviamente con noi la differenza era abissale ma ho visto in assoluto grandi idee e condizione fisica ottimale. Vederli giocare è un piacere».

Chi è che le ha destato maggiore impressione?
«
Kean ci ha fatto quattro gol di caratura assurda, è un giocatore pazzesco. Sapevo che veniva da un infortunio ma oggi era incontenibile, non si poteva tenere. Ci ha segnato in tutti i modi: di testa, di piede, in dribbling e ha fatto anche un assist di tacco. Sono rimasto senza parole».

Tra i tifosi della Juve c’è tanta attenzione anche per il talento di Kaio Jorge…
«Un ragazzo di altissimo livello, gli ho visto fare dei colpi importanti e ha segnato tre gol. Si vede che ha grande voglia di esplodere».

Ed Arthur le è parso in buona condizione?
«Ha fatto gol su rigore. L’ho visto giocare semplice, era mediamente in palla. Ha messo solo un pallone straordinario a Kean in area. Per il resto ha dato equilibrio alla squadra».

Oggi erano in campo anche tanti giovani bianconeri: come le sono sembrati?
«
Tutti di grande prospettiva e con grande voglia di mettersi in mostra, se giocano nell’Under 23 o Primavera alla Juve non è un caso. Hanno chiaramente qualcosa di speciale, giocano a due tocchi e sanno sempre cosa fare».

Allegri ha dato qualche indicazione particolare?
«Vuole la verità? È rimasto zitto per tutta la partita, ha guardato soltanto senza richiamare nessuno. Solo Landucci dava indicazioni ai giocatori, lui era seduto in silenzio assoluto».

E lei personalmente cosa si porta dietro da questa esperienza nell’ambiente Juve?
«
Tantissime cose. Ringrazio la Juve e ringrazio in modo particolare Pessotto che è venuto nel nostro spogliatoio prima della partita. Ci conosceva e sapeva come stesse andando il nostro campionato: questa cosa mi ha colpito. Mi ha dato l’impressione di una persona molto umile, così come tutto l’ambiente juventino a differenza di quanto sento dire talvolta in giro. Lo stesso Allegri dopo la partita si è fermato a chiacchierare con noi. A livello umano è stata un’esperienza totalmente gratificante».

Si ringrazia Davide Gamba e tutta La Pianese per la disponibilità mostrata in occasione di questa intervista