Gasperini: «Senza pubblico non è la stessa cosa, il calcio perde troppo»

gasperini
© foto www.imagephotoagency.it

Gian Piero Gasperini tira le somme della stagione e parla del calcio post ripresa. Le parole del tecnico dell’Atalanta

Presentando alla stampa il match con il Parma, Gian Piero Gasperini ha parlato anche della stagione e della ripresa post lockdown.

«È stata una stagione esaltante fino a febbraio, con gli stadi pieni ovunque. Poi c’è stato questo virus che ha spaccato la vita di tutti, ci ha messo in una condizione di provare a ripartire per poter salvare il calcio. Senza pubblico non è la stessa cosa. Anche se poi le partite sono state vere. Nel calcio però si gioca in tanti modi, anche se questo scenario non si è mai verificato. Poi ci siamo adattati, ma è un calcio che non piace a nessuno. Speriamo che si ritorni al più presto con il pubblico. Tutte le società e i giocatori si sono sottoposti a situazioni non facili, lo hanno fatto tutti con grande disponibilità. Siamo all’ultima settimana, speriamo che alla ripartenza ci siano condizioni più normali. Il calcio così perde troppo».

Condividi