Girelli: «Da quando il calcio femminile è cresciuto avverto molto di più i pregiudizi»
Connettiti con noi

Hanno Detto

Girelli: «Da quando il calcio femminile è cresciuto avverto molto di più i pregiudizi»

Pubblicato

su

Girelli: «Da quando il calcio femminile è cresciuto avverto molto di più i pregiudizi». Parla l’attaccante della Juventus Women

Cristiana Girelli, centravanti della Juventus Women, ha rilasciato una bella intervista a Vanity Fair.

LIBERTA’ – Il gol è liberazione, anzi è proprio libertà. Anche a casa sul divano io risento quell’emozione liberatoria. Penso spesso alla libertà perché la ritengo importante non solo per noi atleti, ma per tutti. Penso a quanto è difficile ottenerla, a quanto è complicato essere se stessi senza pregiudizio e senza giudizio. Non mi sento mai libera quando mi sento giudicata, come se nelle menti delle persone ci fosse sempre un giusto o sbagliato preconcetto. Anche in campo capita che pensi due o tre volte a quello che voglio fare temendo il giudizio degli altri. 

PREGIUDIZI – A sei o sette anni quando il calcio femminile non esisteva, ma ero una intorno a ventimila maschi non mi sentivo per niente giudicata e per niente fuori luogo. Andavo al campetto a giocare con una squadra di maschi. Adesso che il movimento è cresciuto io vedo molti pregiudizi. Lo so che è l’altra faccia della medaglia della popolarità. Adesso i pregiudizi e gli stereotipi sono espressi, prima erano quasi non considerati.

CALCIO MASCHILE E CALCIO FEMMINILE – Mia nipote ha sette anni e vorrebbe fare calcio e le dicono che non lo può fare perché è da maschi. E ha la zia che gioca in nazionale. Ancora c’è una differenziazione fra calcio maschile e calcio femminile, e non soltanto per distinguere le competizioni, come fossero due sport diversi.

MONDIALE – Per il Mondiale della scorsa estate avevamo tante aspettative che non sono state realizzate e lascia tante emozioni diverse: il rammarico, la delusione, qualcosa di bello finito presto. Vorresti viverlo bene perché l’hai sognato fin da bambino. Dall’altra parte c’è la voglia di rivalsa e il bello dello sport è che ti mette sempre davanti a nuovi obiettivi.

DEL PIERO – Avevo il poster di Del Piero in camera e adesso vesto la sua maglia.

Copyright 2023 © riproduzione riservata Juventus News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 45 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sport Review S.r.l P.I.11028660014 Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Juventus Football Club S.p.A. I marchi Juventus e Juve sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A.