Girelli: «Abbiamo già vinto facendo appassionare tutti. Vogliamo sorprendere»

Cristiana Girelli, dal ritiro della Nazionale italiana impegnata nel Mondiale, ha raccontato la sua carriera

Dal ritiro della Nazionale azzurra in Francia, Cristiana Girelli si è raccontata. Le parole dell’attaccante della Juventus Women.

DEL PIERO«Insieme a Baggio è il numero 10 per eccellenza. Io sono juventina, l’ho ammirato fin da piccola e mi ricordo tantissimo i suoi gol. Io guardavo, rimanevo affascinata dal suo modo di accarezzare la palla, e pensavo: “Chissà se un giorno riuscirò a fare quello che ha fatto lui”. Negli ultimi giorni mi è arrivato un suo video e ha dimostrato ancora una volta il grande uomo che è».

ITALIA BELGIO «Uno dei gol più importanti della mia carriera, quello che ci ha fatto mettere un piede nel Mondiale. Poco prima ho detto a Rosucci: “Dobbiamo vincerla, dobbiamo segnare”. Sensazione bellissima e emozione indimenticabile».

RAGAZZE MONDIALI«Siamo ragazze con valori sani, stiamo bene insieme e riusciamo a trasmettere questo anche a chi sta a casa. Siamo spontanee e naturali, abbiamo caratteristiche che il calcio purtroppo ha perso».

7.300.000 SPETTATORI«Sono le persone che hanno visto la gara con il Brasile. Quando abbiamo letto questo dato siamo rimaste a bocca aperta, non ce lo aspettavamo. Dall’Italia arrivano voci che si stanno appassionando a noi anche persone che non capiscono niente del calcio. Questa è una grande vittoria».

ITALIA CINA«È il nostro ottavo e non vediamo l’ora di scendere in campo. È il nostro unico pensiero. Non ci aspettavamo quest’avversaria e non pensavamo di arrivare con questa consapevolezza. Eravamo partite con l’idea di sorprendere tutti e vogliamo farlo anche martedì».