Higuain in Argentina: scatta l’isolamento obbligatorio per 14 giorni

higuain-juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Higuain in Argentina: scatta l’isolamento obbligatorio per 14 giorni. Il Pipita dovrà attenersi alle misure di prevenzione del suo paese

Come ormai noto Gonzalo Higuain è rientrato in Argentina per dare sostegno alla madre gravemente malata. L’attaccante argentino, che aveva regolarmente informato la Juventus del suo viaggio dopo essersi sottoposto a tampone (risultato negativo), nelle ultime ore è stato bersaglio di aspre polemiche sui social.

Ora il Pipita dovrà sottoporsi a un isolamento obbligatorio per 14 giorni. Come annunciato nelle ultime ore da Alberto Fernandez, presidente della Repubblica Argentina: «Disponiamo la necessità di stare in quarantena per chi arriva da uno dei paesi a rischio, così come chi ha avuto contatti con una persona contagiata era obbligato alla quarantena di 14 giorni. A partire dalla mezzanotte tutti dovranno sottoporsi a “isolamento sociale, preventivo e obbligatorio”. Da questo momento nessuno può muoversi dalla sua residenza. Nessuno può muoversi dalla propria casa. Il provvedimento durerà fino al 31 marzo».

A questo si aggiungono i nuovi esami che Higuain dovrà sostenere rientrato in Italia e un ulteriore periodo di isolamento domiciliare di 14 giorni previsto dal Governo italiano.