Higuain e Khedira, da esuberi a protagonisti con la cura Sarri

higuain-khedira
© foto www.imagephotoagency.it

L’evoluzione e la nuova vita di Sami Khedira e Gonzalo Higuain: da esuberi di lusso in estate a principali protagonisti con Sarri

L’arrivo di Maurizio Sarri alla Continassa ha portato aria di rivoluzione in casa Juventus, anche sul mercato. Gonzalo Higuain e Sami Khedira infatti sembravano sicuri partenti ad inizio sessione, ma il tecnico toscano ha cambiato il loro destino. Il tedesco, in realtà, è sempre stato al centro della gestione Allegri, ma l’ennesimo infortunio – che lo ha tenuto lontano dai campi per più della metà della passata stagione – sembrava sancirne l’epilogo in bianconero. L’ex Real Madrid, invece, in estate ha stregato Sarri e nelle prime uscite stagionali ha preso in mano il centrocampo della Juve. Specialmente la partita contro il Napoli ha dimostrato come Sami Khedira sia fondamentale per gli equilibri di questa squadra.

Diverso è il caso di Gonzalo Higuain, esiliato prima a Milano (sponda rossonera) e poi a Londra, dove nemmeno lo stesso Sarri è riuscito a rivitalizzarlo. Neanche la felicità ritrovata appena varcati i cancelli della Continassa, i cori dei tifosi bianconeri ed il cambio in panchina sembravano contenere tracce di conferma per l’ex numero 9 bianconero. Il Pipita, però, si è ripreso la sua gente, il suo stadio e la Juventus con il duro lavoro e la voglia di rivalsa. Lo speciale rapporto con l’ex tecnico del Chelsea ha giocato il suo ruolo, così come la sua perfetta applicazione agli schemi di Sarri, che conosce a memoria. Il Pipa si è rivelato il perfetto partner di Ronaldo ed i due dialogano a meraviglia nelle manovre offensive bianconere.