Howedes si presenta: «Juve, darò il massimo per una grande stagione»

howedes
© foto www.imagephotoagency.it

Queste le prime parole in bianconero del tedesco, pronto ad indossare la maglia bianconera e a non far rimpiangere Bonucci

Ha scelto di non indossare la maglia numero 19 che fino a due mesi portava sulle spalle Leonardo Bonucci, ma forse il motivo principale del suo acquisto ha a che fare proprio con la partenza del neo difensore del Milan: Beneditk Howedes, infatti, è giunto a Torino principalmente perché considerato dalla dirigenza juventina quale uno dei sostituti più adatti dell’ormai ex perno difensivo bianconero.

IL JOLLY – E, probabilmente, la caratteristica che lo contraddistingue di più è la multifunzionalità che garantisce alla fase difensiva, peculiarità che lui stesso ha presentato nelle dichiarazioni rilasciate ieri, subito dopo aver firmato il contratto che lo lega alla Juve: «Sono un jolly della difesa, in quanto posso giocare in posizione centrale, a destra e a sinistra: sono pronto a mettermi a disposizione del mister in ogni ruolo che mi affiderà. Sono orgoglioso di entrare a far parte della Juventus, una dei club più importanti del mondo: il mio obiettivo è quello di dare il mio massimo contributo alla conquista di altri trofei».

IL LEGAME CON KHEDIRA – Prima di giungere a Torino, Howedes ha avuto contatti con il suo compagno di nazionale nonché amico, Sami Khedira: «Nei giorni scorsi mi ha telefonato Sami, consigliandomi di accettare la proposta della Juve perché, al di là del blasone del club, a Torino è tutto bellissimo: in effetti, oggi per me è stata una giornata fantastica, il sole splende e sono sopraffatto dalle emozioni».

Condividi