Immobile: «Stavamo facendo qualcosa di incredibile, speriamo di tornare presto»

© foto www.imagephotoagency.it

Immobile: «Stavamo facendo qualcosa di incredibile, speriamo di tornare presto». Parla l’attaccante della Lazio

Ciro Immobile, attaccante della Lazio, è stato intervistato dal Corriere dello Sport.

PERCORSO – «Stavamo facendo qualcosa di incredibile con la Lazio e anche dal punto di vista personale mi ero preso parecchie soddisfazioni. Cosa devo dire? Non so. Spero di riuscire a tornare presto in campo e di continuare il nostro cammino».

IL CALCIO MANCA – «Ho passato una vita a giocare, mi mancano il campo e le partite come l’aria: scappo sul terrazzo a palleggiare».

APPELLO AI TIFOSI – «Ai nostri tifosi dico di restare a casa, di soffrire, come il popolo laziale sa fare ed ha sempre dimostrato. Dobbiamo stringere i denti e presto ci rivedremo. Ne sono convinto, torneremo ad abbracciarci, a condividere momenti belli e brutti. Ora pero’ dobbiamo restare a casa con le nostre famiglie. Molte persone hanno dovuto chiudere le attività o rischiano di perdere il lavoro per il coronavirus. Sono vicino a loro, sono preoccupato per questo e per la gente che sta lottando per la vita«.

QUARANTENA – «Il mio primo pensiero dopo la sveglia e la colazione sono diventati i compiti di Giorgia e Michela. Devo aiutarle a studiare. Poi mi alleno, scegliendo se farlo al mattino o al pomeriggio. A volte anche due sedute al giorno. Sto con la famiglia, guardo un film, gioco alla Play Station. Per noi calciatori è bello passare un po’ di tempo con la famiglia».

SQUADRA – «Ci sentiamo tutti i giorni, non è cambiato niente. Siamo vicini tra noi e soprattutto vicini a qualche compagno di squadra che è rimasto solo e non hanno le famiglie a Roma».