Connettiti con noi

News

Inter, la Finanza contesta 90 milioni di plusvalenze: ma… «Diverso dalla Juve»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Inter, la Finanza contesta 90 milioni di plusvalenze: ma… «Diverso dalla Juve». Le ultime su quanto accaduto nella sede nerazzurra

Quasi 50 milioni di euro per l’esercizio 2017/18 e poco più di 40 milioni per il bilancio 2018/19: in totale per l’Inter si arriva a circa 90 milioni di plusvalenze. Ed è su queste cifre che è finito il mirino della Procura di Milano.

L’attenzione dei pm soprattutto sugli affari con il Genoa: sono tre nerazzurri passati in rossoblù Pinamonti e Radu hanno poi fatto percorso inverso. Per entrambe le annate, il club nerazzurro aveva l’obbligo di raggiungere il pareggio tra costi e ricavi: risultato effettivamente raggiunto, come poi certificato dall’organismo europeo. A riportarlo è il Corriere dello Sport: la situazione dell’Intrsarebbe diversa da quella della Juve: quella nei confronti della società di viale della Liberazione è stata un’acquisizione di documenti, conseguente a un’informativa della Guardia di Finanza del 9 dicembre che rilevava alcune criticità nei bilanci nerazzurri riguardo a calciatori non di primo piano. Alla Juventus è stata invece effettuata una perquisizione in seguito a una segnalazione della Covisoc alla Consob, che ha messo in moto la Procura della Repubblica. I tempi comunque non saranno brevi.