Inzaghi: «Volevamo far punti, dispiace per tutte le problematiche avute»

© foto Db Milano 03/11/2019 - campionato di calcio serie A / Milan-Lazio / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Simone Inzaghi

Simone Inzaghi, allenatore della Lazio, ha parlato dopo la sconfitta in Serie A contro la Juventus. Le sue dichiarazioni

Simone Inzaghi, allenatore della Lazio, ha commentato ai microfoni di Sky Sport la sconfitta subita contro la Juventus.

LA GARA«Penso che alla fine ho fatto i complimenti ai ragazzi perché siamo venuti qui con tanti problemi ma abbiamo fatto una partita di personalità, abbiamo tenuto la palla. Il primo gol non lo commento, nel secondo abbiamo sbagliato il disimpegno in uscita. Giocare con questa personalità con tutti i problemi che abbiamo… C’è un po’ di dispiacere per tutte le problematiche dopo la sosta. Abbiamo avuto 5 giorni per prepararla e lo abbiamo fatto nel migliore dei modi, ma l’episodio non gira dalla nostra parte. La squadra è rimasta unica e compatta, ha fatto il 2 a 1. Volevamo prenderci un punto e festeggiare il ritorno in Champions dopo 13 anni».

LUKAKU «Non è stato niente di sensazionale. Ci sono degli orari ed essendo uno sport di gruppo bisogna rispettarli. Jordan ha sbagliato sia la scorsa settimana sia questa e da allenatore mi è sembrato giusto dare un segnale».

RIGORE BASTOS«È difficile commentare ma Orsato e Mazzoleni sono due di cui ci si può fidare ampiamente. Normale che vedendo le immagini c’è del dubbio, ma a parte questo dispiace per come è venuto. Dispiace aver preso l’1 a 0 in quel momento, venivamo da un ottimo primo tempo. Andiamo avanti».

LAZIO «Abbiamo fatto la vigilia ed eravamo in 12 ad arrivarci, ma quei 12 che sono venuti sul campo erano concentrati, abbiamo organizzato un’ottima partita mettendo in difficoltà una squadra fortissima. Va apprezzato quello che ha fatto la squadra. Questo gruppo ha 14 punti in più dell’anno scorso, ha vinto una Supercoppa in finale contro la Juventus. L’ultima volta è andata in Champions nel 2007 con la Juve in Serie B. I ragazzi non me li deve toccare nessuno».

PREPARAZIONE«L’abbiamo sbagliata? Non dimentichiamo che Leiva e Lulic hanno avuto due interventi e sono fuori da 4 mesi. Di sbagliato non c’è nulla. Poi se mi dite che Correa si rompe il collaterale con il Milan, che Marusic, Radu e gli altri sono fuori, posso dire che sugli infortuni muscolari si poteva prestare più attenzione rotando un po’ più i giocatori, cosa che non potevo fare».

MERCATO «Io penso che se abbiamo la fortuna e la capacità di poter rimanere con questa squadra, chiaramente dovremo ampliare la squadra. La Lazio tornerà a vincere».

Condividi