L’altra Juve-Barcellona, sfottò a Ronaldo e veleno: promessa per il ritorno

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

L’altra Juve-Barcellona, sfottò a Ronaldo e veleno: promessa per il ritorno. Frecciate sui social, lo sfogo di Aguirre; il clima è già incandescente

Attacco, contrattacco, controcontrattacco: non pensiate che Juventus-Barcellona si sia giocata soltanto sul prato dell’Allianz Stadium. Lì hanno vinto i blaugrana, pochi dubbi a riguardo, ma quello che è accaduto tra gli account social dei due club merita un’analisi a parte.

Juve-Barcellona sui social, che frecciate!

Sin dal martedì di vigilia Juve e Barça si sono pizzicate a suon di tweet. La prima provocazione è blaugrana: «Hey Juventus, non vediamo l’ora di vedere il GOAT sul vostro campo domani sera». Non è un mistero che tra gli appassionati di calcio permanga l’eterna discussione su chi sia il migliore giocatore al mondo tra Leo Messi e Cristiano Ronaldo. Il club bianconero sceglie di rispondere con eleganza: «Preferiamo vedere questa meraviglia, di un mancino argentino», allegata la prodezza di Dybala contro il Barcellona datata aprile 2017. I catalani replicano postando il gol di Neymar nella finale di Berlino del 2015, ma la contesa parrebbe finita lì. In realtà, immediatamente dopo il triplice fischio del match di Champions, la nuova frecciata al veleno del Barcellona: «Siamo lieti che abbiate avuto modo di vedere il GOAT sul vostro campo» a didascalia della foto di Messi, tra l’altro in rete dal dischetto poco prima del termine della partita. La Juve questa volta risponde a tono e promette vendetta il vista del ritorno: «Probabilmente avete cercato il termine GOAT nel dizionario sbagliato, vi porteremo quello autentico al Camp Nou». La data da cerchiare in rosso è quella dell’8 dicembre: CR7 difficilmente se la lascerà sfuggire.

Juve-Barcellona: Edu Aguirre in difesa di Cristiano Ronaldo

Intanto in Spagna si è scatenato un vero e proprio caso intorno all’ultimo tweet provocatorio del Barcellona. A sollevare il polverone è stato Edu Aguirre, giornalista estremamente influente e noto de El Chiringuito ed intimo amico del fenomeno portoghese, autore di una vera e propria invettiva contro il club catalano.  Catalani rei, secondo il suo punto, di vista di aver mancato di rispetto al campione della Juventus che intanto – per quanto asintomatico – doveva pure sempre fare i conti con un nemico chiamato Covid. Il suo sfogo ha avuto importante eco sotto l’aspetto mediatico.

Quando Cristiano Ronaldo viene provocato…

Cristiano aspetta e sa che il suo momento arriverà. Ieri ha sofferto come un leone in gabbia vedendo la Juventus soccombere contro i rivali blaugrana, da lui tante volte debellati ai tempi del Real Madrid. Occhio però a scherzare con il fuoco: provocare Ronaldo è tutt’altro che un’ottima idea. Ne sa qualcosa l’Atletico Madrid, che dopo aver insultato e malmenato il portoghese per un’intera partita al Wanda Metropolitano, si è visto annientato al ritorno allo Stadium da una sua clamorosa tripletta. Il Barcellona potrebbe pagare a caro prezzo la sua spavalderia… Anche perché Cristiano Ronaldo ha una voglia matta di dimostrare al mondo, ancora una volta, chi è il vero GOAT.

Condividi