Juve in emergenza sulle fasce: Sarri può pescare tre nomi dall’Under 23

© foto www.imagephotoagency.it

Juve in emergenza sulle fasce: Maurizio Sarri potrebbe attingere dall’Under 23 in vista della gara contro il Lecce

Saranno le corsie esterne il nervo scoperto della Juve nella sfida di venerdì contro il Lecce. Una coperta corta, già dall’inizio della stagione, che ha costretto Maurizio Sarri ad adattare Juan Cuadrado nel ruolo di terzino destro. Tra l’altro, sarà proprio il calciatore colombiano l’unico interprete di quella posizione nel match dell’Allianz Stadium.

Gli infortuni di Alex Sandro e De Sciglio, nonché la squalifica di Danilo, obbligano Sarri a tentare un nuovo esperimento tattico. L’ipotesi più battuta porta all’adattamento a sinistra di Blaise Matuidi, ruolo che il francese ha già ricoperto in carriera al Saint-Etienne e proprio in questa stagione contro la Spal. Se questa sembra essere la strada più percorribile, un’idea potrebbe portare Sarri ad attingere dalla Juventus U23.

Juve in emergenza terzini: chi può pescare Sarri dall’Under 23

Sono tre i calciatori che potrebbero essere promossi in prima squadra dall’allenatore toscano. In ottica fascia sinistra, nella lista della Vecchia Signora potrebbero rientrare Pietro Beruatto e Gianluca Frabotta, i due interpreti della posizione nell’Under 23. Da tenere in considerazione anche l’ipotesi Wesley: il brasiliano nasce esterno destro, ma in questa stagione è stato impiegato anche a sinistra da Fabio Pecchia.

Per Beruatto si tratterebbe di una ‘seconda volta’ tra i grandi, dopo la convocazione per la sfida contro la Spal del 28 settembre. In quell’occasione, gli infortuni di De Sciglio e Danilo si aggiungevano alla partenza di Alex Sandro, destinazione Brasile, per un lutto familiare. È in Under 23 che il classe ’98 ha mostrato le sue qualità: un terzino attento difensivamente, bravo a sovrapporsi e dare tante soluzioni nella metà campo avversaria. 22 presenze stagionali arricchite da un gol, meraviglioso, in Coppa Italia Serie C contro la Pergolettese.

Chi ha saputo ritagliarsi piano piano il suo spazio è Gianluca Frabotta, ‘collega’ di reparto nella retroguardia bianconera al suo primo anno nella rosa della Seconda squadra. Lui, che nella passata stagione ha trionfato con il Pordenone, conquistando la Serie B e la Supercoppa di Serie C. Un terzino moderno, che ha sempre risposto presente quando è stato chiamato in causa. Sono 23 i gettoni messi a referto in bianconero: un bottino importante che ha fortificato e blindato la fascia sinistra di Pecchia.

Più verve in avanti, maggiori bagliori nell’area avversaria per Wesley. È certamente la fase offensiva il punto di forza dell’esterno brasiliano, arrivato a gennaio dall’Hellas Verona ma già convocato da Sarri per la semifinale d’andata di Coppa Italia con il Milan. Nelle sole 3 apparizioni fornite in Serie C prima dello stop per il Covid-19, il calciatore ha già dato piena dimostrazione delle sue armi migliori. La corsa, la spinta offensiva, la velocità e la duttilità. Sì, perché Wesley nasce esterno di destra, ma ha saputo calcare positivamente anche l’altra corsia. Che sia un campanello importante in vista del Lecce.

Condividi