Connettiti con noi

Hanno Detto

Juve Napoli, il doppio ex: «Il pareggio risultato deprezzabile»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

«Nessuno può permettersi neanche di perderla. Allegri? Una garanzia, una delle poche certezze che avevamo». Le parole di Ciro Ferrara

Ai microfoni del Corriere dello Sport, Ciro Ferrara ha parlato di Juve-Napoli e non solo.

JUVE-NAPOLI – «Sarò allo stadio, per commentarla su Dazn e godermela. Me l’aspetto vibrante, nonostante le troppe assenze per Spalletti, queste si condizionanti. E stavolta è una partita strana: nessuno può permettersi di perderla e persino il pareggio rischia di essere un risultato deprezzabile, in chiave scudetto».

ALLEGRI E SPALLETTI – «Di Max non c’era da fidarsi neanche quando era lontanissimo, in una situazione quasi surreale per la Juventus. E Luciano per mesi, ricordo i primi due, ha offerto uno spettacolo da restare sbalorditi».

CAMBIAMENTI – «Allegri si è imbattuto in una serie di vicende che hanno appesantito il suo lavoro, chiamiamole difficoltà inaspettate. E l’immagine della Juventus vistosamente zoppicante onestamente era insolita. Però va anche aggiunto che non si può vincere sempre, prima o poi doveva succedere che il ciclo finisse e fosse necessario cambiare. Ma Allegri è la garanzia, che riprendesse la situazione in mano era una delle poche certezze che avevamo».

SCUDETTO – «C’è equilibrio in vetta. Si pensava all’inizio che Atalanta, Milan e Napoli potessero fare il vuoto, ma poi è riemersa l’Inter, che ha capovolto le gerarchie.»