Juve penalizzata dagli arbitri in Serie A? 7 partite per cui si può recriminare

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Juve penalizzata dagli arbitri in Serie A? 7 partite condizionate per cui si può giustamente recriminare: gli episodi nel dettaglio

Tuttosport questa mattina riporta dettagliatamente tutti gli episodi arbitrali che hanno penalizzato la Juventus in questo inizio di stagione, che hanno condizionato ben 7 partite di Serie A.

  • 27/09 – Roma-Juve: Pellegrini al 43′ graziato non venendo ammonito sul tocco di mano che provoca il rigore della Juve, mentre al 53′ prende il giallo per un fallo di gioco; i due episodi sommati gli sarebbero costati l’espulsione. Risultato finale 2-2.
  • 17/10 – Crotone-Juve: troppo severo il rosso a Chiesa per fallo su Cigarini. Risultato finale 1-1.
  • 25/10 – Juve-Verona: trattenuta in area di Faraoni su Bernardeschi. Il Var non interviene perché Pasqua non la valuta fallosa, sbagliando. Risultato finale 1-1.
  • 28/11 – Benevento-Juve: trattenuta su de Ligt sul finale di gara, c’era il rigore. L’arbitro Pasqua e il Var Di Paolo non intervengono, espulso Morata per proteste. Risultato finale: 1-1.
  • 5/12 – Juve-Torino: manca un rosso a Lukic per un duro intervento su Bentancur. Risultato finale: 2-1.
  • 16/12 – Juve-Atalanta: mancano due rossi, a Romero (per due volte= per fallo su Arthur e, già ammonito, per un fallo su Morata che merita il secondo giallo. E per De Roon per una brutta entrata su Cuadrado. Risultato finale: 1-1.
  • 22/12 Juve-Fiorentina: mancano il rosso a Borja Valero (già ammonito, fa un brutto fallo su Bentancur) e due rigori, per contatti Castrovilli-Ronaldo e Dragowski-Bernardeschi. Risultato finale 0-3.

LEGGI ANCHE: Lettera Agnelli a Vecchiasignora: «Lotteremo fino alla fine per il decimo scudetto»

Condividi