Juve-Torino, dalle corna di Maresca alla buca di Maspero: i derby entrati nella storia

© foto www.imagephotoagency.it

Juve-Torino, dalle corna di Maresca alla buca di Maspero: i derby della Mole entrati di diritto nella storia

Juve-Torino è storia, è la città, è l’eterna rivalità tra due tifoserie contrapposte. L’egemonia sui colori avversari, pagine e pagine di duelli infiniti tra le due squadre. Nuovo atto del derby della Mole previsto per domani sera all’Allianz Stadium, con una Juventus desiderosa di proseguire l’ascesa in vetta alla classifica e un Toro a caccia di punti salvezza. La stracittadina si sa, è una partita a sé, e negli anni alcuni episodi hanno reso indimenticabili le partite tra le due acerrime nemiche.

14 ottobre 2001: la buca di Maspero

Il derby del 14 ottobre 2001 è passato alla storia per l’incredibile episodio che ha visto protagonista Riccardo Maspero. Sul pirotecnico punteggio di 3-3, la Juventus ha l’occasione per firmare il gol partita. Calcio di rigore che vede Marcelo Salas recarsi sul punto di battuta, ma sparare alto alle stelle il suo match-point. Perché? Semplice. Poco prima di tirare, Maspero ha ingegnosamente scavato una piccola buca davanti al pallone, attirando nell’errore il suo avversario.

24 febbraio 2002: le corna di Maresca

Come dimenticare, poi, forse il gesto più emblematico della storica rivalità tra Juve e Torino. 24 febbraio 2002. Trezeguet firma il vantaggio, ma Ferrante e Cauet ribaltano la stracittadina. All’89’, però, Maresca insacca di testa il traversone di Thuram, mimando il gesto delle corna per festeggiare il pareggio in extremis. Un’esultanza che ha scatenato l’ira dei giocatori del Torino, con Maresca che ha fotografato il dualismo che intercorre tra le due rive del Po.

17 novembre 2002: il tacco di Del Piero

Il colpo di genio, la sinfonia del campione risuona dolcemente nelle notti più importanti. E in quel derby del 17 novembre 2002, Alessandro Del Piero ha brillato di luce propria. È stato lui a rompere il ghiaccio della sfida, girando in rete con un pregevole colpo di tacco la punizione di Pavel Nedved. Partita poi chiusa sul 4-0, e copertina aggiudicata dal capitano della Vecchia Signora.

30 novembre 2014: la sassata di Andrea Pirlo

A proposito di leggende, a scrivere la storia del derby della Mole è stato anche Andrea Pirlo, in quella notte del 30 novembre 2014. Vidal scagliò la prima freccia bianconera allo Stadium, con Bruno Peres che illuse i tifosi granata con il coast-to-coast che valse l’1-1. È al 93′, però, che il Maestro cambiò il corso degli eventi. Sassata dal limite dell’area che fulminò Gillet, consegnando alla Juventus le chiavi della vittoria.

31 ottobre 2015: il replay di Cuadrado

Il minuto 93 è stato il minimo comune denominatore anche di Juve-Torino del 31 ottobre 2015. La notte di Halloween ha alimentato i fantasmi che in casa granata duravano dalla stracittadina dell’anno precedente. Pogba e Bovo duellano faccia a faccia nel tabellino dei marcatori, fino al lampo finale di Cuadrado. Tap-in a porta sguarnita all’ultimo secondo che fotografa un altro derby irrazionale tra le due rivali.

28 aprile 2019: il gesto di Bonucci

Il punto di contatto è stato trovato a casa Bonucci. Leonardo, difensore della Juve, convive con la passione di suo figlio Lorenzo per i colori del Torino. Uno splendido quadretto di famiglia che richiama ai valori più sani e puri dello sport. Come quello del 28 aprile 2019, quando Leo accompagnò Lorenzo insieme a tutta la famiglia ad assistere alla sfida Torino-Milan allo stadio. Quando il derby è vissuto direttamente in famiglia.