Connettiti con noi

Juventus U23

Juventus U23: laboratorio Zauli. Esperimenti riusciti per Aké e Sersanti

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Juventus U23: hanno funzionato i due esperimenti di Lamberto Zauli legati a Marley Aké e Alessandro Sersanti

Il laboratorio di Lamberto Zauli ha dato origine ad un doppio esperimento di cura maniacale e perfettamente riuscito nelle ultime partite di campionato della Juventus U23. Il motivo è da riscontrare nell’emergenza infortuni, la risposta simboleggia la maturità dei giocatori nel sapersi adattare a nuove esigenze di squadra.

Marley Aké e Alessandro Sersanti. Attaccante/esterno alto il primo, centrocampista il secondo: questa è la loro carta d’identità. Tutto normale fin qui, ma le tante defezioni difensive han portato Zauli a schierarli nel ruolo di terzino destro. Si sono alternati contro il Lecco: prima Aké, autore di una partita intelligente e di spinta, poi Sersanti, che ha dato più solidità al reparto. Il minimo comune denominatore non cambia: mettersi al servizio della squadra, cambiando posizione, è sinonimo di grande consapevolezza e intelligenza tattica.

Lo ha detto lo stesso Zauli in conferenza stampa post partita, inquadrando così la crescita di Aké: «Nasce attaccante ma in un calcio moderno ha velocità, tecnica, spunto. Se mentalmente si predispone a fare più ruoli è un vantaggio per lui».

SCOPRI TUTTI I TALENTI DEL SETTORE GIOVANILE DELLA JUVENTUS