Juventus Under 15, Valenti rispolvera il trequartista

valenti
© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico della Juventus Under 15 ha giocato con il trequartista puro, un ruolo che sta sparendo dal calcio moderno

Trequartista, un ruolo che riporta indietro nel tempo, ad un calcio lontano dalle pay tv e dagli streaming. Dici trequartista e pensi al genio, alla sregolatezza e alla fantasia. Dici trequartista e vedi un numero 10 sulle spalle. Dici trequartista e i primi nomi che ti vengono in mente hanno onorato la storia del calcio. Chissà se Giovanni Valenti, tecnico della Juventus Under 15, si sia ispirato a loro quando ha deciso che la sua squadra doveva scendere in campo con un numero 10 alle spalle dei due attaccanti.

Nicolò Ledonne, un classe 2004 d’altri tempi

Nella partita che gli under 15 hanno giocato col Sassuolo, mister Valenti ha deciso di schierare dietro alle due punte, Nicolò Turco e Simone Condello, il numero dieci Nicolò Ledonne, classe 2004. Ledonne è un brevilineo che gioca a supporto dei compagni, svariando sui lati quando serve e provare ad imbeccare l’assist giusto per andare a rete. Suo infatti il passaggio per il gol decisivo di Valdesi che ha dato la vittoria ai bianconeri per 2-1. Con questo schema di gioco si è rivisto a tratti quel calcio anni ’90 in cui il centrocampo diventa un rombo, come quello che schierava Lippi nell’epoca Zidane-Inzaghi-Del Piero. Paragoni illustri, scomodi, magari anche ingiusti. Ma in fondo, se si vuole arrivare a quei livelli, bisogna cominciare dal basso, no?

Articolo precedente
Allegri pronto a responsabilizzare le riserve: a Frosinone tocca a loro!
Prossimo articolo
ekrothSerie A Femminile: la Fiorentina lancia subito la sfida alla Juventus Women