Juventus Women: Verona ed Empoli come ciliegina per chiudere il primo filotto del 2020

rosucci-juventus-women
© foto www.imagephotoagency.it

Juventus Women: Verona ed Empoli come ciliegina per chiudere il primo filotto del 2020 delle ragazze di Rita Guarino

Sei partite che hanno aperto il glorioso 2020 della Juventus Women. Sei partite che hanno confermato il monologo di fine 2019 delle ragazze di Rita Guarino, con un’unica ‘macchia’ a rendere meno impeccabile il curriculum bianconero di questi mesi. Riavvolgendo il nastro da inizio gennaio, si è vista una Juve capace di soffrire, brava a ripararsi dalle intemperie con il giusto cinismo nei momenti più delicati della partita. Le prime tre meraviglie contro Tavagnacco (5-1), Sassuolo (2-1) ed Empoli (2-1) sono state il perfetto biglietto da visita che ha confermato l’asticella sempre più alta del campionato di Serie A femminile, culminato con il pareggio sul campo della Florentia.

Lo 0-0 in terra toscana, infatti, ha portato a due i pareggi stagionali della Juventus dopo quello contro il Milan, evidenziando la prova di carattere di una squadra tutt’altro che disposta a sollevare bandiera bianca di fronte alle campionesse in carica. Il quasi ko non ha per nulla messo al tappeto le bianconere, che si sono subito rialzate sette giorni dopo in Coppa Italia contro l’Empoli: 6-0 e passaggio del turno ipotecato in vista del ritorno in programma il 26 febbraio. La ‘manita’ all’Inter (5-1), poi, ha rinforzato l’idea di compattezza e di fiducia subito ritrovata, sollevando l’entusiasmo verso gli ultimi due impegni prima della sosta. Sabato 22 in casa del Verona e mercoledì 26 con l’Empoli: due sfide per porre la ciliegina sulla torta ad un primo filotto di maturazione del 2020.

Condividi