Khedira e Mandzukic, l’applauso del gruppo

khedira
© foto www.imagephotoagency.it

Gesto molto significativo di Sami Khedira nei confronti di Mario Mandzukic al momento dell’uscita dal campo del croato durante Juventus-Genoa

La forza del gruppo è anche questa. E i campionati si vincono così, quando prima si è un grande gruppo e poi una grande squadra. Juventus-Genoa mette un luce un altro aspetto della squadra di Allegri. Al momento dell’uscita dal campo di Mario Mandzukic, Sami Khedira in panchina si alza e applaude, invitando compagni e tifosi a fare lo stesso. L’ovazione dello Stadium nasce spontanea. Il tedesco non si accontenta di dare solo il cinque al compagno di squadra, ma vuole una vera e propria standing ovation per la grande prestazione da tuttofare di “Mr No Good” Mandzukic.

SAMI E MARIO- I due giocatori, arrivati alla Juve lo stesso anno, hanno da sempre avuto un rapporto speciale. Quasi coetanei (Khedira classe ’87, Mandzukic classe ’86) si sono messi al servizio della Vecchia Signora per dimostrare di essere ancora al Top dopo le esperienze diverse in Liga. Già nella festa Scudetto dello scorso anno Sami, intervistato per l’occasione da Lichtsteiner si era espresso cosi: «Mario fa sempre grandi stagioni. Ha fatto solo 10 gol, troppo pochi per uno come lui».

 

Articolo precedente
BarzagliBarzagli, il retroscena: «Buffon mi dice sempre di smettere»
Prossimo articolo
allegriAtalanta-Juve comincia domani, oggi meritato riposo