Connettiti con noi

News

Kostic si presenta alla Juve: tra campionato e Champions, è l’arma in più di Allegri

Pubblicato

su

Kostic si presenta alla Juve: tra campionato e Champions, è l’arma in più di Allegri in questo tour de force pre Mondiale

Prima la nazionale, poi la Juventus: Filip Kostic è finalmente esploso ed è pronto a trascinare la Vecchia Signora nella delicata risalita, in Italia quanto in Champions League.

ESTERNO A TUTTA FASCIA E NON SOLO

La gara di ieri sera all’Allianz Stadium tra Juventus e Bologna ha messo in mostra in soli 90 minuti tutte le qualità dell’esterno serbo. Un giocatore in grado di giocare a tutta fascia, rapido nei movimenti con e senza palla, nonché fonte inesauribile di traversoni per i propri compagni. Da una parte la Juventus la scorsa estate ha inseguito a lungo un profilo con le sue caratteristiche, dall’altra va ricordato che Kostic sin dalla vittoria dell’Europa League ha sempre dato la sua assoluta priorità ai bianconeri. Un matrimonio che doveva essere celebrato e che gioverà con ogni probabilità d’ora in avanti alle due parti in questione.

L’ARMA IN PIÙ PER ALLEGRI

Già, perchè il periodo è dei più densi e complicati di sempre (tenuto conto anche e soprattutto dell’inedito mondiale invernale) e il tecnico per forza di cose necessiterà da qui in avanti dell’apporto di tutti. Sono 11 in totale le gare tra campionato e Champions League dei bianconeri, compresse in poco più di un mese (l’ultima sfida prima della sosta in casa contro la Lazio domenica 13 novembre). Ed è per questo che Allegri vuole contare proprio su tutti: Kostic non sta facendo rimpiangere Chiesa ed è possibile che possa mantenere una maglia da titolare in attesa che quest’ultimo recuperi del tutto dal grave infortunio. Poco male per Max, che da ieri sera ha la piena consapevolezza di avere tra le mani un’importante freccia per dare l’assalto a due dei tre obiettivi nel momento più delicato della stagione.

INTESA QUASI PERFETTA

Juve-Bologna ha confermato poi quanto di buono visto durante la sosta per le nazionali. Kostic e Vlahovic si cercano ripetutamente e si trovano a meraviglia. Dalla Serbia alla Juventus, cambia la casacca ma non il risultato: «Ringrazio Vlahovic per l’assist e spero di ricambiare a mia volta per far segnare lui» ha detto ieri l’ex esterno dell’Eintracht ai microfoni di DAZN, che punta già ai prossimi impegni: «Questa vittoria era importante per noi, ora dobbiamo dimenticare cosa è successo lo scorso mese e guardare avanti per la prossima gara di Champions». Kostic è finalmente sbarcato sul mondo Juve ed è pronto a trascinare a modo suo i bianconeri.

Copyright © Juventus News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 45 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sportreview S.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Juventus Football Club S.p.A. I marchi Juventus e Juve sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A.