La Juve rinuncia a Kolasinac

© foto www.imagephotoagency.it

La dirigenza bianconera molla definitivamente l’esterno mancino dello Schalke 04 che entra nel mirino di Arsenal e Milan. Arriverà in estate Spinazzola

Il suo nome era stato fortemente in voga nel mercato di gennaio, quando la partenza di Evra, sembrava aver lasciato un buco in fascia mancina. Poi colmato brillantemente da Asamoah. Sead Kolasinac, bosniaco dello Schalke 04, raccomandato dal connazionale Pjanic, sembrava ad un passo dall’arrivo alla Juve, poi le pretenziose richieste della società tedesca avevano fatto rimandare il tutto al mercato estivo. Ora la dirigenza Juventus molla definitivamente il terzino di fascia, complice la scelta del ritorno di Leonardo Spinazzola in estate, dal prestito all’Atalanta.

La Società bianconera, quindi, libera il giocatore bosniaco sì, ma con passaporto tedesco e quindi comunitario, e si scatena la lotta tra Arsenal, già firmato un pre-contratto, e il nuovo Milan cinese che vorrebbe acquisire le prestazioni del laterale. Da rispettare pienamente la decisione dei dirigenti juventini che avevano in mano Kolasinac, e lo lasciano andare ad accasarsi presso altre squadre, ecco un altro elemento indiscutibile, chiaro punto di forza della società juventina: abbandonare una pista che, dopo attente valutazioni, non avrebbe rinforzato ulteriormente una rosa già competitiva ai massimi livelli e che per essere ulteriormente qualitativa ha bisogno di pochi innesti ma giusti e di grande spessore. Kolasinac, in quest’ottica, non sarà mai un rimpianto, buon giocatore ma che deve dimostrare ancora tutto il suo valore.

Ancora una volta in casa Juve, ciò che pareva fatto in una sessione di mercato, vedasi Matuidi e Witsel in estate, viene poi smentito nella sessione susseguente, nulla di strano ovviamente, il calciomercato non si ferma mai e non fornisce certezze assolute fino al momento della fatidica firma, che rende ufficiale l’acquisizione di un cartellino. Kolasinac lo vedremo in campo con un’altra maglia che non sarà quella bianconera, con pochi rimpianti tutto sommato, meglio puntare su un ragazzo cresciuto in casa come Spinazzola, che sta disputando un campionato strepitoso e si è conquistato la maglia della Nazionale italiana.

Articolo precedente
tripleteLa Pasqua dei campioni bianconeri
Prossimo articolo
pescara-juventusPasquetta di asado a Vinovo e poi testa al Barcellona