Connettiti con noi

Lavagna Tattica

LAVAGNA TATTICA – Muriel Juve: è il calciatore giusto per Allegri?

Pubblicato

su

Si parla di un clamoroso scambio tra Juve e Atalanta per Muriel-Kulusevski. Ai bianconeri servirebbe il colombiano?

Si è parlato di un clamoroso scambio Muriel-Kulusevski nel mercato di gennaio. Questa mossa sarebbe in contrasto con le parole di Cherubini, il quale ha detto chiaramente come la Juve debba ringiovanire la rosa acquistando calciatori di prospettiva e dall’età bassa. Muriel, però, sarebbe senza dubbio un colpo importante per il breve periodo, sia per il valore del giocatore che per la duttilità del colombiano. Per un allenatore come Allegri, che punta molto sui cambi a gara in corso, l’ex Siviglia sarebbe senza dubbio una risorsa importante. Muriel è stato il calciatore della scorsa Serie A con più Expected Goals per 90′, spesso partendo dalla panchina. Riesce ad avere un impatto incredibile a gara in corso, come dimostrano le sue medie gol delle ultime stagioni, molto elevate. Sa poi essere impiegato in tante posizioni: può fare sia la prima punta che la seconda. Va però specificato che le sue caratteristiche sono diverse da un Morata.

Non ama ricevere spalle alla porta, anzi si defila spesso – su entrambi i lati – per poter puntare l’uomo fronte alla porta e usufruire così di più spazio. Tant’é che spesso ricopre posizioni piuttosto aperte: porta fuori posizione il difensore avversario con i compagni che poi aggrediscono lo spazio che si viene a creare. Contando che Morata è discontinuo e Dybala non le gioca certo tutte, una pedina come Muriel sembra assolutamente coerente con le necessita tattiche della rosa. Il colombiano fa bene sia quando attacca difese schierate, sia quando può attaccare in campo aperto. Considerando che la Juve di Allegri spesso opta per ampie fasi di difesa posizionale, avere un contropiedista come Muriel può consentire ai bianconeri di ribaltare bene l’azione quando si recupera palla. Insomma, sarebbe un rinforzo molto utile nel breve periodo.