Connettiti con noi

News

Lista Champions Juve: mercato chiuso, Allegri fa la conta. Chi resta fuori

Pubblicato

su

Lista Champions Juve: mercato chiuso, Allegri fa la conta. Chi resta fuori dall’elenco di giocatori che disputerà la fase a gironi

Mercato chiuso e bocce ferme. Massimiliano Allegri può sedersi alla scrivania e compilare su carta intestata Uefa la lista Champions della Juventus per la fase a gironi. Dovrà essere verificata, convalidata e inoltrata entro e non oltre la mezzanotte di giovedì 2 settembre. Quella che definiamo lista Champions sarebbe tecnicamente la lista A che può presentare un massimo di 25 giocatori, ovvero tanti quanti sono i calciatori della rosa bianconera. C’è un ma: almeno 8 di questi 25 posti sono riservati ai “giocatori cresciuti localmente“. La Juve ha 8 giocatori cresciuti localmente? Sì, sarebbero quelli cresciuti in FIGC per tre anni almeno tre anni dai 15 ai 21 anni. C’è un ma più grande: almeno 4 di questi 8 devono essere cresciuti nello stesso periodo nel club che presenta la lista. La Juventus invece ne ha solo due (il figliol prodigo Moise Kean e Carlo Pinsoglio): questo sta a significare che la Juve può mettere in lista A solo 23 giocatori su 25. Discorso a parte la lista B che deve essere presentata entro e non oltre la mezzanotte del giorno prima di ogni partita nella quale ci sono i giovani nati dal 1° gennaio 2000 in avanti  che giocano con il club interessato per un periodo ininterrotto di due anni dal 15esimo anno in poi.

La sintesi del tutto è che due giocatori bianconeri vanno scremati. Quasi sicuramente uno di questi sarà Luca Pellegrini che ha deciso di restare a Torino ma che nelle gerarchie parte molto dietro ai vari Alex Sandro, De Sciglio, Danilo tra i profili che possono occupare il ruolo di terzino sinistro. Per la seconda esclusione sarà ballottaggio verdeoro tra Arthur e Kaio Jorge. Curiosamente entrambi i giocatori sono ai box per infortunio ma la sensazione è quella che alla fine Allegri dovrebbe decidere di inserire in lista l’ex Barcellona. Molto però potrebbe dipendere dai relativi recuperi. Naturalmente se la Juve sopravanzasse la fase a gironi avrebbe la possibilità di compilare una seconda lista Champions in cui potranno essere inseriti un massimo di tre nuovi giocatori, sempre nel rispetto dei criteri di cui sopra.