Manfredini: «La Juve può vincere lo Scudetto» - ESCLUSIVA
Connettiti con noi

Esclusive

Manfredini: «La Juve può vincere lo Scudetto. Sul mercato serve questo. Vlahovic e Yildiz…» – ESCLUSIVA

Pubblicato

su

Christian Manfredini, ex centrocampista della Juventus, ha così parlato in esclusiva a Juventusnews24. Le parole

La Juventus arriva dal grande successo contro il Sassuolo e rimane in scia Scudetto, con l’Inter distante solo 2 punti. Vlahovic è tornato al centro dell’attacco bianconero, con il giovane Yildiz che sorprende di partita in partita. Di questi e molti altri temi ha parlato in esclusiva per Juventusnews24, l’ex giocatore della Juventus Christian Manfredini.

Cosa ne pensi delle parole di Allegri post Juve-Sassuolo su ‘guardie e ladri’?

«Ti parlo di Allegri allenatore: può essere antipatico, può essere simpatico… perchè a molti risulta antipatico e a molti non piace. Però poi dobbiamo guardare i fatti e quelli dicono tutt’altro. Quella è un’altra super battuta. Lui è bravo, a modo suo è bravo. Può non piacere come allenatore ma lui si basa molto sul risultato e il calcio è risultato. Il gioco non sarà bellissimo, anche se sta migliorando un pochino. Lui dice una cosa che a me piace: si parla alla fine e alla fine, ad oggi, sta arrivando quello che diceva. La Juve è in semifinale di Coppa Italia, è seconda in campionato a -2 dall’Inter, sta migliorando un pochino il gioco, non tantissimo, ma rispetto ad inizio stagione va meglio. Io trovo poche cose da dirgli, poi ti dico sono tutti esteti del calcio e vogliono il bel gioco».

La Juventus può vincere lo Scudetto?

«Io l’ho detto a inizio campionato quando me lo chiedevano, non avendo le coppe la Juve ha la possibilità di vincere lo Scudetto. Non è la favorita ma ha la possibilità di vincerlo anche perchè non avendo altri impegni in settimana può allenarsi per conseguire il risultato. Infatti, questo sta succedendo. L’Inter squadra invece, non dico che è più forte, ma ha qualcosina in più dei bianconeri e gioca anche meglio. I bianconeri ci sono però e l’Inter ha le coppe e sprecherà energie. Quindi io vedo la Juve che può vincere lo Scudetto anche se l’Inter ha qualcosa in più e gioca meglio».

Un vantaggio per i bianconeri non avere le Coppe per lo Scudetto?

«Non avere le coppe è fondamentale, loro si preparano tutta la settimana. Anche se sono giocatori, allenatori e squadra abituati ad avere 3-4 competizioni all’anno, però non averle sono energie in più».

La Juve ha ‘ritrovato‘ Vlahovic: può essere importante per la volata Scudetto?

«La nota dolente in tutto questo, non adesso ma nella prima parte, era Vlahovic. Un ragazzo talentuoso, giovanissimo, strappato alla Fiorentina dove lì era al massimo delle sue potenzialità. Oggi non sta facendo bene, parliamoci chiaro: da Vlahovic tutti si aspettavano qualcosa in più, ancora adesso sta facendo meglio ed è migliorato facendo due gol splendidi, però non è quello che abbiamo visto a Firenze o non è al massimo del potenziale. Lo sa lui, lo sa la Juventus, lo sanno tutti. Può fare di più e se Vlahovic fa di più, per me ha 15-20 gol in più e la Juve ha 10-15 punti in più».

Avere un bomber come lui è importante per i bianconeri, può fare la differenza?

«Lui ha quell’istinto nelle corde però, anche se adesso va un pochino meglio, prima proprio non era lui e sbagliava anche le cose semplici. Però il ragazzo c’è, ha talento ed è forte fisicamente ed è di prospettiva, ma deve fare di più. Sicuramente il gioco della Juve non lo aiuta, perchè stare lì davanti da solo, arrivano palloni alti, deve sempre combattere schiena alla porta non è cosa semplice. Se sei un campione, qualcosa devi dare di più, anche se non sei facilitato dal gioco».

Alla Juventus sta nascendo la stella di Kenan Yildiz, cosa ne pensi?

«Il ragazzo è sotto gli occhi di tutti: bravo, veloce, talentuoso, ha la spensieratezza iniziale di un ragazzo che non ha pesi, non ha problemi e non pensa. Gioca per giocare, per divertirsi e per lo spettacolo. Salta sempre l’uomo, è veloce e non ha i pensieri ad esempio che ha Vlahovic che sono totalmente diversi. Vlahovic è stato pagato tantissimo e deve dimostrare l’investimento. Quando giochi male una, due e tre partite e ti criticano, diventa pesante anche per un super campione reggere questo peso, perciò è così annebbiato. Yildiz non ha questo problema ora, ne ha fatta una e benissimo e c’è eruforia, ne fa due e altrettanto bene. Arriverà un momento di down anche per lui e starà un attimino fermo. Cominceranno a capirlo, a conoscerlo, a stargli più sotto, a marcarlo in due e avrà delle difficoltà anche lui. Ma se il giocatore c’è, sicuramente andrà avanti. La Juventus sotto l’aspetto dei giovani sta lavorando molto bene».

Risultato anche del progetto della Juventus Next Gen…

«Sì bisogna fare solo un applauso. Questa idea l’ha avuta Andrea Agnelli, ha avuto delle idee innovative nella Juventus: dal calcio femminile, alla Next Gen… la Juve ne ha avute tante. Questo è un risultato fantastico. Invece di andare a comprare e spendere milioni per i super campioni tu ce l’hai in casa e ne hai tanti. Io metto dentro a questo discorso anche Soulè che gioca a Frosinone ma è della Juventus e io credo che sia un talento veramente puro. Ha Fagioli che è fuori, perchè quando rientrerà è un giocatore di livello. Ha Miretti, insomma ne ha tanti. Il lavoro, quindi, è stato fatto molto molto bene e Allegri è molto bravo a gestire questi ragazzi in modo appropriato. Te ne dico un altro: Cambiaso, che non viene dalla Next Gen, ma è un giocatore secondo me pronto e di livello. Quindi un plauso alla Juve che ha un miriade di ragazzi… Forse mancano dei difensori da quello che vedo, quando giocano sono tutti centrocampisti e attaccanti e mancano un po’ in quel ruolo forse».

Parliamo di mercato: da centrocampista la Juve ha bisogno di un centrocampista?

«Il mercato di gennaio non lo amo, per me è un mercato di riparazione. Se qualcuno si fa male e numericamente hai bisogno vai per forza sul mercato per comprare dei giocatori. Ma se ho una rosa, come quella della Juventus, che è riuscita a sopperire con la Next Gen a tutte le mancanze di Pogba, di Fagioli e degli altri, io continuerei così».

Un nome per gennaio: chi ti piacerebbe che arrivasse alla Juventus?

«Io credo che la Juventus abbia bisogno più di un giocatore che giostra a centrocampo, perchè attualmente ha Locatelli, Nicolussi Caviglia che è un ragazzo giovane… Se proprio devo prendere un giocatore e di livello lo prenderei lì, che fa girare il gioco nella Juventus, questo mi piacerebbe. Ma deve essere di livello, ripeto, perchè se non è superiore a quelli che già ha che sono buoni come Locatelli che è un buon giocatore e Nicolussi che è un ragazzo giovane e di prospettiva, non ha senso. Deve essere superiore a loro e per trovarne uno superiore a loro ci vogliono i soldi. Le squadre però dei supercampioni non si privano a gennaio».

Si ringrazia Christian Manfredini per la cortesia e la disponibilità dimostrate nel corso di questa intervista

Copyright 2023 © riproduzione riservata Juventus News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 45 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sport Review S.r.l P.I.11028660014 Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Juventus Football Club S.p.A. I marchi Juventus e Juve sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A.