Marotta sul caso scommesse: «I giovani vanno aiutati a crescere»
Connettiti con noi

Hanno Detto

Marotta sul caso scommesse: «I giovani vanno aiutati a crescere, faccio mea culpa da dirigente»

Pubblicato

su

Marotta sul caso scommesse: «I giovani vanno aiutati a crescere, faccio mea culpa da dirigente». Il commento dell’ex Juventus

Marotta al Festival dello Sport di Trento ha parlato anche del caso scommesse. Le parole dell’ex Juve.

SCOMMESSE – «Non voglio entrare nel merito a una situazione che è frutto di indagini. Credo che lo scommettere sia un vizio antico del genere umano. Il calciatore professionista fa parte di quella categoria di sportivi particolare: diventano ricchi improvvisamente e hanno tantissimo spazi vuoti nella giornata. Spesso ci sono mancanze di valori in questi giovani che vanno aiutati a crescere. Faccio mea culpa in quanto dirigente, la nostra classe è mancata. Di fronte a un cambiamento generazionale manca l’attività che previene a questo perché ciclicamente succede nuovamente».

Copyright 2023 © riproduzione riservata Juventus News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 45 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sport Review S.r.l P.I.11028660014 Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Juventus Football Club S.p.A. I marchi Juventus e Juve sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A.