Matuidi: «Razzismo? Le persone vanno punite. Non si possono tollerare certe cose»

matuidi-kean
© foto www.imagephotoagency.it

Blaise Matuidi ha rilasciato un’intervista parlando degli episodi di razzismo andati in scena in Cagliari Juve alla Sardegna Arena

Ai microfoni di Canal Plus, Blaise Matuidi è tornato a parlare degli episodi di razzismo che si sono verificati nel corso di Cagliari Juve alla Sardegna. Di seguito riportate le sue parole.

L’EPISODIO – «È triste, mi era successo anche l’anno scorso in quello stadio. Non si possono tollerare quelle cose. Quelle sono persone stupide che non hanno nulla a che fare con il calcio. In qualche momento quando si toccava il pallone c’erano si sentivano dei versi imitazione da scimmia. Queste persone devono essere punite, non venire più allo stadio, molto semplice».

LA REAZIONE DI KEAN – «Mi ricordo di due volte in cui Kean si è trovato davanti al portiere per segnare, era importante chiarire. Per questo Moise ha avuto questa reazione quando ha segnato, per dire che non capiva, per questo ha aperto le braccia. Penso lui volesse dire: “Questo è il calcio”. Dopo si sono intensificati e si sono sentiti di più. Purtroppo sono durati fino alla fine».