Mauro: «La Juve mi sembra lenta mentre la difesa è perfetta»

Massimo Mauro
© foto www.imagephotoagency.it

Mauro: «La Juve mi sembra lenta mentre la difesa è perfetta». L’ex bianconero fa il punto sulla scorsa gara contro la Fiorentina

Massimo Mauro, ex giocatore della Juve, ha parlato sulle colonne di Repubblica.it di alcuni argomenti riguardanti lo scorso turno di Serie A.

INTER«La vittoria dell’Inter a Udine è la prova che la panchina è lunghissima e che non ci sono più alibi: la squadra nerazzurra deve contendere lo scudetto a Juventus e Lazio. Per lunghi tratti la partita è stata alla pari, anzi l’Udinese sullo 0-0 non ha saputo sfruttare un paio di contropiede molto propizi. Penso inoltre che Esposito sia bravo, ma ancora acerbo per partite così importanti. Comunque Conte ha avuto ragione: Sanchez è entrato ed è stato determinante, Lukaku quando i friulani sono calati un po’ ha fatto la differenza. Molto bene la difesa, Conte insomma ha fatto un lavoro straordinario e lo farà fino al termine. Per fortuna il mercato è finito, ora i dirigenti possono godersi la squadra.»

JUVE«Sulla stessa linea d’onda la Juve, che per la prima mezz’ora contro la Fiorentina non ha praticamente tirato in porta. Poi il rigore ha cambiato la partita, la Fiorentina si è aperta e la Juve ha avuto più chance. Comunque la squadra mi sembra lenta, i centrocampisti non cambiano passo: Rabiot lo fa di più, ma Bentancur e Pjanic sono troppo compassati. E Cuadrado se porta troppo palla non incide. Perfetti invece i difensori: de Ligt e Bonucci mi sono piaciuti tantissimo. E Ronaldo poi, pur con qualche tocchetto di troppo, la decide sempre»