Connettiti con noi

News

Napoli Juve: dubbi, assenze e giocatori da valutare. Rebus Allegri al Maradona

Pubblicato

su

Napoli Juve: dubbi, assenze e giocatori da valutare. Rebus Allegri al Maradona, nel match dell’11 settembre

Tanti dubbi proiettano Massimiliano Allegri verso l’incontro di sabato contro il Napoli. Difficilmente il tecnico della Juve potrà schierare la formazione tipo allo Stadio Diego Armando Maradona, per via del rebus rientri dai Nazionali che scandirà le ore che separano i bianconeri dal terzo incontro di Serie A. Capitolo sudamericani. La prima incognita è legata ai calciatori rientranti dal Sudamerica: Dybala, Bentancur, Cuadrado, Alex Sandro e Danilo.

Per quanto riguarda Cuadrado, la speranza di Allegri è quella di averlo dal primo minuto contro la formazione di Spalletti. L’ipotesi rientro anticipato con un volo charter insieme ad Ospina resta in piedi, con l’esterno della Juventus che rimane in dubbio fino all’ultimo sulla possibile presenza da titolare. Out, quasi sicuramente, gli altri quattro sudamericani: Dybala, Bentancur, Alex Sandro e Danilo. Allegri potrebbe convocarli e portarli in panchina: difficile vederli in campo, visto che giocheranno la loro ultima partita nella notte tra giovedì e venerdì, tornando in Italia a 24 ore dall’impegno col Napoli.

Il dubbio coinvolge anche Weston McKennie. Il centrocampista è tornato ad allenarsi nel pomeriggio di martedì con il gruppo, dopo aver lasciato anzitempo il ritiro della Nazionale americana visto il mancato rispetto delle normative anti-Covid. Da capire la posizione della Juventus nei suoi confronti, con Allegri che dovrà decidere se schierarlo dal primo minuto o lasciarlo in panchina. Torneranno in tempo gli altri Nazionali (Szczesny, De Ligt, Rabiot, Kulusevski, Morata, Bonucci, Chiellini, Locatelli, Kean, Bernardeschi e Chiesa) anche se sono da valutare le condizioni dell’esterno classe ’97, out per infortunio contro l’Irlanda. Questo il possibile undici che potrebbe schierare Massimiliano Allegri.

Juventus (3-4-3): Szczesny; De Ligt, Bonucci, Chiellini; Bernardeschi, Locatelli, Rabiot, De Sciglio; Chiesa, Kean, Morata.