Connettiti con noi

Calciomercato Juve

Nicolodi (Sky): «Zakaria Juve super colpo. Vi dico chi è» – ESCLUSIVA

Pubblicato

su

Pietro Nicolodi, telecronista ed esperto di Bundesliga di Sky Sport, ha parlato così del colpo Denis Zakaria per la Juve

La Juve ha virato su Denis Zakaria per rinforzare il proprio centrocampo. Dopo Dusan Vlahovic, dunque, pronto il secondo colpo dei bianconeri a gennaio. In esclusiva a Juventusnews24, il telecronista ed esperto di Bundesliga, Pietro Nicolodi, ha tracciato l’identikit del centrocampista classe ’96.

Pietro, che tipo di giocatore è Zakaria? Quali sono le sue caratteristiche tecniche?

«È un super giocatore: può fare mille ruoli a centrocampo. L’ho visto giocare addirittura difensore centrale nei momenti di difficoltà della squadra. Detta i tempi, corre, recupera milioni di palloni. C’è stato un momento in cui era devastante, prima dell’infortunio al ginocchio. Dopo ci ha messo un po’ di tempo a recuperare, ma quest’estate soprattutto con la Nazionale mi è sembrato di vedere lo Zakaria dei tempi d’oro. Nel Borussia M’gladbach, coinvolto anche lui nel marasma che riguarda tutta la società, non ha mai giocato bene tranne che contro il Bayern Monaco. Basta comunque andarsi a guardare Italia Svizzera: è dominante a centrocampo. Se va in porto, è un colpo davvero tosto».

La decisione di non rinnovare il contratto in scadenza si colloca in una situazione di caos generale del Borussia?

«Ne stanno succedendo di tutti i colori. Si è appena dimesso il direttore sportivo, uno di quelli che ha creato questa squadra e l’ha riportata a buoni livelli. Ultimamente qualcosa è andato storto, bisogna capire cosa e perché. Oltre a Zakaria non ha rinnovato anche Ginter, Nazionale tedesco. Perderlo gratis non è una grande idea».

La Juve è la scelta giusta per Zakaria e Zakaria è la scelta giusta per la Juve?

«Quando è in condizione è un super giocatore. Quello che ho visto in Nazionale, ripeto, era lo Zakaria che si vedeva prima dell’infortunio al ginocchio. Cambiare realtà, andare in un’altra squadra: sono mille dettagli che devono andare al posto giusto. Non è così sicuro che tutto vada alla perfezione, così come non è sicuro che Vlahovic continui a segnare 300 gol a partita. Sulla carta mi sembra un acquisto intelligente, soprattutto in una squadra che fa fatica».

In che modo si inserirebbe nel centrocampo di Allegri?

«Dove hai bisogno lui gioca, non ha problemi. Sa fare tutti i ruoli: la caratteristica principale è la corsa e il recupero dei palloni, ma non è che con i piedi non sia capace… Sa fare l’ultimo passaggio. In questo momento, francamente, è un colpo di bravura clamoroso per la Juventus».

Quali altre squadre erano sulle sue tracce?

«Lo seguiva il Bayern, e quando ti segue il Bayern non puoi non essere forte. Ora forse si sono accorti che Tolisso non è così da buttare via: devono anche fargli l’offerta di contratto per il prossimo anno e durante una stagione si infortuna parecchie volte. Quando è in forma Tolisso è un giocatore spaventoso ma Zakaria al Bayern era perfetto. Un completamento a centrocampo, quest’anno magari per la panchina mentre in futuro poteva diventare titolare. E stiamo parlando di una squadra che, per modo di giocare, confronto alla Juventus è come vedere la Formula 1 contro la Formula E. Vanno ai 300 all’ora, si trovano anche bendati, la Juve no».