Pagelle Atalanta Juve: Alex Sandro astuto, Ronaldo risolve tutto VOTI

© foto Db Torino 20/10/2018 - campionato di calcio serie A / Juventus-Genoa / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Alex Sandro

I voti e i giudizi dei protagonisti del match valido per la diciottesima giornata di Serie A: pagelle Atalanta Juve

Le pagelle dei protagonisti del match tra Atalanta e Juve, valido per la diciottesima giornata di Serie A. LA CRONACA DEL MATCH

Szczesny 6 – Attento tra i pali. Poco dopo il quarto d’ora bravo a disinnescare la punizione di Gomez. Incolpevole sulle reti subite.

De Sciglio 6 – Impeccabile sui recuperi, quando riparte costringe al fallo gli avversari.

Bonucci 5.5 – Allegri lo mette in campo smentendo le previsioni. Male sulla rete di Zapata, che si gira con troppa facilità. Insacca in pieno recupero da posizione di fuorigioco.

Chiellini 6.5 – Lotta dentro l’area avversaria nel gioco aereo e spezza con esperienza alcune ripartenze avversarie.

Alex Sandro 6.5 – Pronti, via! Si sistema la palla sul sinistro e scarta il primo regalo della difesa avversaria. Il rinnovo gli ha portato fortuna.

Khedira 6 – Se la cava di esperienza in molte occasioni, non sempre gli va bene quando in fase di manovra va a collocarsi al centro dell’area avversaria. Dal 20′ st Ronaldo 7 – Trova subito la rete ma è in posizione di fuorigioco. Dunque raddrizza il match insaccando di testa alle spalle di Berisha.

Emre Can 5.5 – Fa circolare la palla a buon ritmo e mette il fisico in copertura, anche se potrebbe fare un pizzico meglio in qualche circostanza. Sul secondo gol si fa scappare l’uomo.

Bentancur 5 – Becca in pieno la traversa alla prima conclusione dal limite. Costretto al fallo in occasione dell’ammonizione. Troppo il secondo giallo, in avvio di ripresa.

Douglas Costa 5.5 – Potrebbe sfruttare meglio al decimo un’imbucata in area di Dybala, illude dopo la mezz’ora depositando sull’esterno della rete. Dal 11′ st Pjanic 6 – Prende in mano le redini del centrocampo e fa girare al meglio la squadra sul finale.

Dybala 6 – Si muove tanto in mezzo e difficilmente non consegna la palla a destinazione. Dà una grossa mano anche in fase difensiva.

Mandzukic 6 – Un pericolo pubblico dentro l’area avversaria, specie sui palloni alti.