Connettiti con noi

News

Pagelle Maccabi Haifa Juve Primavera: cambi decisivi, due bocciati VOTI

Pubblicato

su

I voti e i giudizi ai protagonisti del match, valido per la quarta giornata dei gironi di Youth League: pagelle Maccabi Haifa Juve Primavera

I voti e i giudizi ai protagonisti del match, valido per la quarta giornata dei gironi di Youth League: pagelle Maccabi Haifa Juve Primavera. LA CRONACA DEL MATCH

Scaglia 7 – Ci sono i suoi guantoni sulla vittoria della Juve. Decisivo nel primo tempo, con tre grandi interventi su Ben Shimol, Shibli e Kahvic.

S. Turco 5 – Shibli è un incubo sulla sua fascia. Lo salta secco sul gol dell’1-0 e gli crea non poche difficoltà nell’arco del primo tempo. Dal 46′ Valdesi 6 – Dopo il suo ingresso il Maccabi non si rende più pericoloso a destra.

Dellavalle 6 – Partita a due volti: traballa il reparto arretrato sotto i colpi del Maccabi nei primi 45′, poi reagisce nel secondo tempo.

Huijsen 6 – Riscatta un primo tempo in difficoltà con una ripresa ben più solida. Dal dischetto, poi, è una sentenza.

Rouhi 6.5 – Dalla sua fascia il Maccabi crea poco. Il tutto unito ad un costante supporto alla fase offensiva.

Strijdonck 5 – Dura poco più di mezz’ora la sua partita. Non entra mai nel vivo del gioco, toccando pochissimi palloni. Dal 33′ Anghelè 7 – Cambia il volto all’attacco, si vede fin da subito. Il gol, poi, è il giusto premio.

Ripani 6 – La fotografia della sua partita è l’ottimo ripiegamento in area nel finale. Partita di grande generosità, ad aiutare la difesa. Dall’85’ Doratiotto 6.5 – Pochissimi minuti per marchiare a fuoco il match: suo l’assist per il gol di Mancini.

Nonge Boende 6.5 – Fa le due fasi senza sforzo. Tante sventagliate, strappi a centrocampo: nella ripresa si vede il suo strapotere fisico. Dall’85’ Ledonne SV.

Mbangula 6– Primo tempo incolore. Si vede di più nella ripresa, dove prima si divora al 77′ il potenziale vantaggio ma poi si guadagna in pieno recupero il rigore poi trasformato da Huijsen.

Hasa 6 – Cresce alla distanza dopo un inizio a rilento. Disegna tanti pericoli nella ripresa: per i compagni e in zona gol, ma solo uno straordinario Greis gli dice no.

N. Turco 6.5 – Prezioso il suo lavoro per la squadra, a dare profondità e tenere alto il baricentro. Dal 75′ Mancini 7 – Entra e segna, interrompendo il suo digiuno di gol.

All. Montero 6.5 – Inizio da dimenticare, poi la squadra sale in cattedra. I suoi cambi dalla panchina decidono il match.

Copyright © Juventus News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 45 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sportreview S.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Juventus Football Club S.p.A. I marchi Juventus e Juve sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A.