Pochesci: «Campionato falsato, l’ideale sarebbe annullare tutto»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico Sandro Pochesci parla del campionato e di una sua eventuale ripresa: «L’ideale sarebbe annullare tutto»

Sandro Pochesci, tecnico, ha parlato ai microfoni di Radio Sportiva del campionato e della sua eventuale ripresa.

RIPERCUSSIONI SUL CALCIO«La Serie A e forse la Serie B non avranno grandi ripercussioni dall’emergenza coronavirus, sono campionati quasi autogestiti e portano grande benessere. Lo stesso non si può dire per Serie C e dilettanti, nessuno si preoccupa della base della piramide che si scioglierà come neve a primavera. Chi mette soldi nel calcio dilettantistico sa che sono a fondo perduto, sono sicuro che ora ci sarà ben più del 30% prospettato di società che scompariranno. Ci saranno tante fusioni per sopravvivere e portare avanti una passione che non può contare sulle risorse economiche di A e B».

RIPARTENZA«Giocare tre partite a settimana significa sconvolgere tutto, l’idea di introdurre cinque sostituzioni può essere utile. Con i giocatori il lavoro dovrà essere soprattutto psicologico perché viene a mancare l’adrenalina della partita con il pubblico. Comunque vada sarà un campionato falsato. L’ideale sarebbe annullare i campionati, poi dare le promozioni e non le retrocessioni. Magari questa può essere l’occasione per la riforma dei campionati».

Condividi