Da Pogba a Fagioli: la sosta nazionali fa sempre male alla Juve
Connettiti con noi

News

Da Pogba a Fagioli: la sosta nazionali fa sempre male alla Juve

Pubblicato

su

Da Pogba a Fagioli: la sosta nazionali fa sempre male alla Juve. Al nuovo caso si aggiungono gli infortuni di Danilo e Chiesa

Era l’11 settembre quando esce fuori la notizia positività al doping di Pogba. Esattamente un mese dopo, l’11 ottobre, esce la notiza del caso scommesse in cui è coinvolto Fagioli. Entrambe le situazioni sono emerse in corrispondenza della sosta delle nazionali. E tutte e due riguardano da vicino la Juve, aggiungendo problemi su problemi ad una società che ha già vissuto un 2023 a dir poco tumultuoso e sta lentamente cercando di riprendersi dopo tutte le pesanti e ben note vicende extra campo avvenute nei mesi scorsi.

Fa strano, comunque, osservare come questi avvenimenti escano fuori proprio in questi periodi di pausa. Riavvolgendo il nastro al 2022, lo stesso capitò a fine novembre con Agnelli e il CdA della Juve con le dimissioni per lo scoppio del caso plusvalenze fittizie . Il tutto in pieno svolgimento del Mondiale in Qatar, a campionato fermo.

CASO POGBA

La vicenda Pogba è ormai tristemente nota e destinata ad un epilogo molto infelice per tutta la Juve. Il francese è stato trovato positivo al controllo antidoping effettuato dopo la partita contro l’Udinese, la prima delle uniche due giocate in stagione. Da lì viene fermato dal Tribunale Nazionale Antidoping, con le controanalisi che confermano la positività del giocatore alla sostanza. In attesa di capire cosa succederà a Paul e quale squalifica gli sarà comminata, la Juve ha perso sul campo un centrocampista di valore assoluto. Il numero 10, poi, aveva tanta voglia di rifarsi dopo la travagliata stagione passata. Ma così non sarà.

CASO FAGIOLI

Nemmeno il tempo di godersi appieno il Together a Black and White Show per il centenario di presidenza Agnelli che in casa bianconera è nuovamente scoppiato il finimondo con il caso scommesse riguardante Fagioli. Questa volta, in base a quel che stanno facendo emergere Fabrizio Corona e i giornali, la Juve non però è la sola coinvolta società “indirettamente” nella situazione per le azioni di un proprio tesserato.

Dopo Fagioli, infatti, sono usciti i nomi di Zaniolo (ex Roma ora all’Aston Villa), di Tonali (ex Milan ora al Newcastle) e il giallorosso Zalewski. Ed altri ancora ne usciranno, andando a definire un vero e proprio scandalo come non si vedeva dal 1980. Al netto delle voci circa i problemi di Fagioli con le scommesse e di quel che sarà la pena, resta il fatto che Allegri e la Juve rischiano seriamente di perdere un potenziale campione del presente. E del futuro.

Da qui a fine 2023 ci sarà ancora una sosta per le nazionali, tra il 13 e il 24 novembre. La domanda, visti i delicati e controversi precedenti di settembre ed ottobre, è lecita: cosa uscirà fuori tra un mese sulla Juve?

LA SITUAZIONE VERSO IL MILAN

In tutto questo caos, diventa difficile per la Nazionale di Spalletti concentrarsi sulle partite decisive per le qualificazione ad Euro 2024 contro Malta (stasera) e Inghilterra (martedì 17).

Per la Juve, invece, le brutte notizie arrivano anche sul fronte del campo perché Danilo ha rimediato un infortunio muscolare. Il brasiliano è in dubbio per il big match contro il Milan in programma il 22 ottobre. La stessa questione riguarda Chiesa che ieri ha lasciato il ritiro degli azzurri a Coverciano per rientrare a Torino. Una sfida, quella di San Siro, di importanza fondamentale per i bianconeri e Allegri per capire il reale valore della squadra e le ambizioni a cui può aspirare in questa stagione senza coppe dopo un inizio di stagione positivo per i risultati, ma solo a tratti per le prestazioni e il gioco offerto in campo.

Copyright 2023 © riproduzione riservata Juventus News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 45 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sport Review S.r.l P.I.11028660014 Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Juventus Football Club S.p.A. I marchi Juventus e Juve sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A.