Connettiti con noi

Hanno Detto

Ponciroli: «La Juve non può avere un attacco con Morata, Kean e Kaio Jorge»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Fabrizio Ponciroli ha parlato di Juve e dell’attacco dei bianconeri, soffermandosi sui problemi della rosa a disposizione di Allegri

Intervenuto ai microfoni di TMW Radio, Fabrizio Ponciroli ha parlato di Juventus e del momento della squadra di Allegri, soffermandosi sulla rosa a disposizione del tecnico.

CHELSEA JUVE – «È una questione di qualità. In Italia, dove il livello è medio-basso, te la puoi cavare, ma non quando vai in Europa e incontri i top club. Questa Juventus non potrà mai vincere contro Liverpool, Bayern Monaco, City. Faccio fatica a trovare, nella mia mente degli ultimi vent’anni, un centrocampo della Juventus così debole. A un certo punto contro il Chelsea mi sarei aspettato un passivo peggiore».

RONALDO – «Per me l’errore più grande è stato pensare che Ronaldo fosse eterno. La Juve ha puntato tutto sul portoghese per vincere subito, ma non ce l’ha fatta. E quando l’ha ceduto, non aveva un pian B all’altezza. La Juventus non può avere come attaccanti Morata, Kajo Jorge e Kean. Guarda l’Inter: ha dato via Lukaku ma aveva Lautaro e ha preso la coppia Dzeko-Correa».

VLAHOVIC – «Vlahovic ha tutto e può ancora migliorare tanto. E poi, per esempio al contrario di Morata, è un gladiatore, non molla mai. D’altronde è serbo, è la loro indole. Se potessi investire, andrei su di lui: in prospettiva può diventare un grande campione».