PUNTO A CAPO – E’ tutta qui la Juve senza Ronaldo?

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Un altro pareggio, contro il Benevento. La Juve avrebbe potuto recuperare e invece rischia di perdere altri punti sul Milan

La mancanza di personalità evidenziata da Pirlo dopo il pareggio di Benevento è un primo campanello di allarme, perché non si allena: o ce l’hai oppure è difficile da trovare strada facendo. Pirlo, da giocatore, ne aveva da vendere, e ieri contro la squadra di Inzaghi (un altro ex bianco-rossonero di gran carattere) erano assenti i giocatori di maggiore esperienza: Chiellini, Bonucci, Buffon e Ronaldo. Ma è senza il portoghese che la Juve va sempre in affanno e non riesce a vincere, oltre ai gol (9 in questa stagione) CR7 si conferma anche leader, anima e motore di una squadra sempre più incapace di fare a meno di lui. 

Manca un filo che unisca difesa, centrocampo e attacco, l’esperienza per non uscire mai dalla partita e la lucidità per fare la cosa giusta al momento giusto. Elementi che Pirlo sta facendo più fatica del previsto a tramandare ai suoi, anche per via della rivoluzione tecnica e di una rosa ringiovanita, priva dei Khedira, Higuain e Matuidi, gente di peso nello spogliatoio e in campo. Sarebbe assurdo pretendere altrettanto da McKennie, Chiesa e Kulusevski, almeno così presto, ma non da chi invece conosce la Juve da tempo: Morata lo sta facendo coi gol, ma serve che anche Dybala, Cuadrado e Szczesny imparino ad essere dei leader di questa squadra.

Condividi