Ronaldo, Messi e Neymar: tre stili differenti a dominare nel calcio mondiale

Iscriviti
messi-ronaldo-neymar
© foto www.imagephotoagency.it

Ronaldo, Messi e Neymar: tre stili differenti a dominare nel calcio mondiale. Ecco un focus sui tre marziani

Il primo ha 35 anni, quasi 36, segna come un ragazzino e fa incetta di premi. Il secondo è combattuto sul futuro, rimanere dove è diventato un semi Dio o rimettersi in gioco altrove? Il terzo ha vinto quasi tutto, ma non ha ancora raggiunto il livello degli altri due, e negli ultimi giorni è balzato agli onori delle cronache non tanto per meriti calcistici, quanto per aver organizzato un party di 5 giorni per 500 persone a Rio. Un personalissimo carnevale di fine anno. In tre rappresentano il meglio della loro generazione, sono il top del calcio mondiale ma con filosofie molto diverse, opposte tra loro, quasi a volersi imporre distinguendosi dagli altri.

Ronaldo è il campione costruito con anima, corpo e testa. L’idea di arrivare al top ha forgiato un fisico fuori dal normale, affinando doti tecniche all’estremo, e ora la sua grande impresa – al momento riuscita – è rimanerci, al top. Ha vinto il campionato in Inghilterra, Spagna e Italia, ha portato il Portogallo sul tetto d’Europa, e ora, dopo aver incassato il titolo del “Giocatore del secolo” ai “Globe Soccer Awards” di Dubai, proverà a riportare ai bianconeri una Champions che manca da più di 20 anni.

CONTINUA A LEGGERE SU CALCIO NEWS 24

Condividi