Globe Soccer Awards: Ronaldo calciatore del secolo! Lewandowski top del 2020

Iscriviti
© foto Ronaldo

Globe Soccer Awards: Ronaldo calciatore del secolo! Lewandowski top del 2020. Il racconto della cerimonia di Dubai

Cristiano Ronaldo chiude il suo 2020 da vincente. Trionfo ai Globe Soccer Awards di Dubai come miglior giocatore de secolo.


17.10 – Cerimonia terminata: sfilano tutti i vincitori dei riconoscimenti.

17.00 – Cristiano Ronaldo batte Messi, Salah e Ronaldinho ed è il miglior calciatore del secolo ai Globe Soccer Awards. Le dichiarazioni sul palco del fuoriclasse della Juventus:«Bellissimo. Voglio soltanto dire grazie a tutti, alle persone che hanno votato per me, ai compagni, ai club dove ho giocato, alla famiglia. È un traguardo eccezionale per me e mi dà la motivazione per portare avanti la mia vita. È fantastico far parte di questo evento ed essere nominato come migliore è un grande onore, spero che l’anno prossimo la pandemia sia finita e che ci si possa divertire un po’ di più. Grazie a tutti, sono molto fiero e felice. È un grande successo per me, sono fiero e felice. Questo mi dà una motivazione ulteriore per continuare il mio percorso, spero di poter giocare ancora tanti anni e godermi i tifosi». 

16.55 – E’ Robert Lewandowski il calciatore dell’anno per i Globe Soccer Awards. Il polacco del Bayern Monaco supera Ronaldo e Messi. Le parole di Lewandowski: «Questo trofeo ha un grande significato per me. Tutto quello che abbiamo fatto, insieme alla squadra allo staff e all’allenatore e a mio padre che mi guarda dal paradiso. Ringrazio tutti. Ringrazio anche mia moglie che mi è stata sempre al mio fianco. Posso dire che i sogni diventano realtà, ho sempre sognato di giocare nei grandi stadi e vincere titoli importanti. Voglio ringraziare tutte le persone che hanno votato per me. Essere qui con leggende come Ronaldo e Messi è qualcosa di meraviglioso».

16.50 – Premi alla carriera per Pique e Casillas.

16.43 – E’ il Real Madrid il club del secolo ai Globe Soccer Awards.

16.40 – La squadra dell’anno è il Bayern Monaco. Ritira il premio Robert Lewandowski.

16.35 – Jorge Mendes viene eletto come miglior agente del secolo. A ritirare il premio è Cristiano Ronaldo, assistito di Mendes.

16.28 – Tributo e omaggio a due leggende del calcio mondiale, scomparse nelle scorse settimane, come Diego Armando Maradona e Paolo Rossi.

16.25 – Pep Guardiola, attuale tecnico del Manchester City, viene eletto come miglior allenatore del secolo.

16.20 – Hans-Dieter Flick, tecnico del Bayern Monaco, viene eletto come miglior allenatore dell’anno.

16.15 – Chiude Ronaldo: «Se possiamo vincere l’Europeo? È possibile, abbiamo una buona squadra e un allenatore fantastico. I giovani stanno migliorando, è possibile. Abbiamo un anno in più. Spagna, Francia e Germania sono le favorite, ma noi siamo lì per lottare dovranno rispettare il Portogallo e io non vedo l’ora di giocare».

16.10 – Ancora Lewandowski: «Siamo concentrati sulle partite, dobbiamo farci trovare pronti per ogni sfida ed avversario ma il 3 gennaio potremo tornare in campo. Quando ti trovi a sfidare calciatori come cristiano ronaldo è un sogno che si realizza. Da vent’anni non c’era un giocatore che si esprimeva ad un livello così alto dalla Polonia, e sono felice se i bambini indossano la mia maglieta e sanno che c’è un giocatore polaco che ha fatto tante cose positive. Io sono felice di far parte di questa squadra e di giocare al top per il Bayern».

16.05 – Ronaldo aggiunge: «Qualche settimana fa hanno scelto il miglior 11 per il Pallone d’Oro e io c’ero ovviamente. Essere qui in questo galà con questi giocatori fantastici come Casillas, Lewandowski, Piqué. Io ho 36 anni ma mi piace ancora tanto il calcio, adoro la mia vita e amo la mia famiglia e i bambini. A volte arrivo alle 2 del mattino, faccio un massaggio alla SPA per recuperare. Iker è un esempio per noi, quando ha avuto il suo problema è stato un esempio perché ogni tanto non apprezziamo quello che abbiamo».

15.55 – Così invece Lewandowki: «Io al tavolo con Cristiano Ronaldo e Messi? Ho risposto che avrei potuto inviarli a cena, perché se sei al top come Cristiano per oltre 10 anni, per me essere lì è qualcosa di speciale. Non so cosa significhi per loro essere al vertice per tanti anni, le aspettative sono altissime, bisogna mantenere quel livello, aiutare la squadra, è difficile. Io da qualche anno cerco di essere al vertice, di fare tanti gol e dimostra anche che gioco in una delle squadre più forti forse della storia».

15.51 – Prende parola Cristiano Ronaldo: «E’ un piacere sentir parlare dei record, che ho conquistato tutto questo ma senza i miei compagni, senza una grande squadra, non avrei raggiunto questi record. Da 20 anni consecutivi giocando e segnando da professionista? Non sapevo ci fosse un altro record da battere. Covid? Giocare in uno stadio vuoto è noioso. Rispettiamo i protocolli perché la salute è importante ma la mia passione è sempre stata il calcio, gioco per la famiglia, i tifosi, è bizzarro giocare senza tifosi. Mi piace anche quando mi contestano, quando faccio gol contro le altre squadre, mi fanno buu, dicono Cristiano buu mi motivano, spero che nel 2021 possiamo tornare a rivedere i tifosi negli stadi».

15.45 – Chiamati sul palco Iker Casillas, Robert Lewandowski e Cristiano Ronaldo.

15.35 – Prende parola Infantino: «Saluto Cristiano Ronaldo che è qui e tutti gli altri campioni. Mi piacerebbe ricordare due grandi campioni come Paolo Rossi e Diego Armando Maradona che ci hanno lasciato quest’anno. È stato un anno difficile, un anno in cui Beirut è stata messa in ginocchio. È un anno che ricorderemo a causa della pandemia, ci siamo resi conto di come ci sia qualcosa di più importante nel calcio. È la salute. Un piccolo virus ha messo in ginocchio il mondo intero, ora tutti dobbiamo indossare le mascherine e ringraziare quelle persone che hanno lottato come difensori che ci hanno permesso di rimanere in salute. Quest’anno il calcio può comunicare un nuovo messaggio di fratellanza e solidarietà. Tutti dobbiamo credere di nuovo che il mondo possa tornare alla normalità, che possiamo tornare a sperare e il calcio sta dando speranza. Stiamo giocando davanti a stadi vuoti, ma ci sono milioni di spettatori che sperano di tornare alla normalità e noi stiamo lavorando per riportarli negli stadi. Nella FIFA abbiamo realizzato un pacchetto di sollievo al COVID per aiutare i giocatori di tutto il mondo, non solo professionisti, per mantenere la fiamma del calcio in vita. Questo lockdown ci ha permesso di riflettere sul futuro, ma il calcio è la cosa più importante delle cose meno importanti e forse dobbiamo riconsiderare il modo in cui abbiamo organizzato il calcio finoa. Dobbiamo proteggere il gioco e i calciatori, forse dobbiamo ripensare ai formati delle nostre competizioni e come trovare un bilanciamento migliore tra i club e le Nazionali, tra campionati e coppe, tra competizioni lunghe e corte. Dobbiamo ridurre i viaggi per preservare la salute e dobbiamo mettere in dubbio tutto quello che noi la FIFA, la Lega, tutto quello che hanno fatto negli ultimi anni. Il mondo sta cambiando velocemente e vuole più emozioni».

15.30 – E’ iniziato l’evento.

15.18 – E’ arrivato Cristiano Ronaldo insieme alla sua compagna Georgina Rodriguez.

Globe Soccer Awars 2020: i finalisti

Giocatore dell’anno:

  • Cristiano Ronaldo
  • Leo Messi
  • Robert Lewandowski

Allenatore dell’anno:

  • Hans-Dieter Flick
  • Jurgen Klopp
  • Gian Piero Gasperini

Squadra dell’anno:

  • Liverpool
  • Real Madrid
  • Bayern Monaco

Giocatore del secolo:

  • Leo Messi
  • Mohamed Salah
  • Ronaldinho
  • Cristiano Ronaldo

Allenatore del secolo:

  • Pep Guardiola
  • Zinedine Zidane
  • José Mourinho
  • Alex Ferguson

Squadra del secolo:

  • Al-Ahly
  • Real Madrid
  • Bayern Monaco
  • Barcellona

Agente del secolo:

  • Giovanni Branchini
  • Mino Raiola
  • Jorge Mendes

LEGGI ANCHE: Frosinone, 13 positivi al Coronavirus: ma con il Pordenone si gioca?

Condividi