Rugani, parla l’agente: «Se qualcuno sta pensando ancora allo scudetto…»

rugani
© foto www.imagephotoagency.it

Rugani, parla l’agente: «Se qualcuno sta pensando ancora allo scudetto…». Le dichiarazioni di Davide Torchia, procuratore del difensore

Davide Torchia, agente di Daniele Rugani, è stato intervistato da TMW Radio.

CASO RUGANI – «Cosa ci insegna il caso di Rugani? Probabilmente la gente comune non farà il tampone con 37 di febbre. È impossibile fare previsioni ed è per questo che è importante restare a casa. Sono favorevole al fatto che ci aiutino i militari. Devono controllare la gente che sta in giro. Ieri a Brescia ci sono state 700 persone denunciate. Portiamo rispetto per tutta la gente che sta lavorando in questo momento e stanno dando la vita e tutte le persone anziane che stanno morendo senza diritto neanche a un funerale. C’è ancora troppa gente in giro, evitate anche di andare a fare jogging».

FUTURO SERIE A – «Mi sembra l’ultimo dei problemi in questo momento. È una fetta importante della nostra vita, anche dal punto di vista economico per lo stato. I giocatori sapranno come comportarsi. Credo che si possa giocare fino ad agosto o settembre, poi uno stop di qualche settimana e si ricomincerà con il campionato 2020/21. È una soluzione semplice. Se c’è qualcuno che sta ancora pensando allo Scudetto è completamente fuori bersaglio».