Lo scopritore di Ronaldo: «Il cambio Allegri-Sarri non l’ha aiutato, ma ora…»

© foto www.imagephotoagency.it

Lo scopritore di Ronaldo: «Il cambio Allegri-Sarri non l’ha aiutato, ma ora…». Leonel Pontes parla anche del CR7 bianconero

Leonel Pontes, tecnico originario di Madeira che ha avuto il merito di portare Cristiano Ronaldo allo Sporting Lisbona e di accompagnarlo nei primissimi passi della sua carriera, è stato intervistato da La Gazzetta dello Sport.

CR7 BAMBINO – «Ero tornato a Madeira solo per vederlo, ma ricordavo suo padre: avevo giocato a calcio nell’isola e il papà faceva il magazziniere all’Andorinha. Era socievole, guizzante, fisicamente asciutto ma con una coordinazione fuori dal comune. Aveva idee chiare: non nell’ambizione di diventare già allora il migliore, ma nel modo in cui sapeva stare in campo. E poi ricordo il brillìo degli occhi, tipico dell’isola: per fortuna Cristiano ancora lo conserva».

JUVE – «E’ servito un periodo di adattamento alla nuova cultura e ai compagni. E il cambio di allenatore non lo ha aiutato, ma adesso è completamente soddisfatto e, come sempre, la sua felicità si trasforma in rendimento e, ovviamente, gol».