Serena: «Arrivai alla Juve prevenuto, andai via con dispiacere»

© foto www.imagephotoagency.it

Aldo Serena racconta la sua esperienza alla Juventus: ecco le parole dell’ex attaccante bianconero sui suoi trascorsi

Aldo Serena, intervistato da Repubblica, ha parlato della sua esperienza alla Juventus. Le sue parole.

DA TIFOSO INTER A GIOCATORE DELLA JUVE – «All’inizio, non ero contento. Fosse stato per me, sarei rimasto sempre all’Inter, ma mi davano continuamente in prestito. Ho giocato un derby con addosso la maglia del Milan, e dopo venti  giorni ero di nuovo in ritiro con i nerazzurri. Sono sceso in campo col Toro contro la Juve, e dopo tre settimane sono passato in bianconero. Arrivai a pensare che fosse il mio destino e lo accettai».

SU MOGGI«Per la mia esperienza posso dire che è una persona attenta, che ti mette a tuo agio. Lo incontrai al Torino. Al tempo facevo il militare a Bologna, avanti e indietro fra campo e caserma. Mi mise a disposizione un’auto con l’autista, che mi veniva a prendere direttamente in Emilia Romagna, o che mi caricava in stazione quando scendevo dal treno in divisa».

JUVE – «La Juve, ordinata. Sono arrivato prevenuto e sono andato via con dispiacere. Ho trovato una società snella, magazzinieri che erano lì da quarant’anni, un clima familiare».

LEGGI ANCHE: Maccarone confessa: «Ecco perché l’Empoli non mi volle vendere alla Juve»

Condividi