Connettiti con noi

News

Serie A, si riparte: il derby d’Italia decisivo nella corsa scudetto

Pubblicato

su

Una ripresa così con il botto, dopo una delusione tanto cocente quanto difficile anche solo da immaginare, non può che fare senz’altro molto bene al calcio italiano.

Per la seconda volta consecutiva non si va ai Mondiali, ed è chiaro che ora la Federazione dovrà fare tutti i ragionamenti del caso, ma il rush finale della Serie A sembra poter quantomeno temporaneamente far dimenticare il mancato approdo ai Mondiali che si svolgeranno in inverno in Qatar.

Gli appassionati di pronostici serie A gongolano infatti, per via del fatto che, all’orizzonte, ci sono due grandi sfide che meritano di essere viste e gustate fino all’ultimo secondo. Si tratta dei big match che vedono scendere in campo quattro tra le prime cinque squadre in classifica. Il Napoli è chiamato alla complicatissima trasferta di Bergamo, sul campo dell’Atalanta, mentre domenica sera ci sarà il derby d’Italia, con la Juventus che ospiterà l’Inter in una partita che si preannuncia senz’altro ricca di tensione.

Un appuntamento storicamente molto delicato

Impossibile non mettere in evidenza, come peraltro ha fatto anche Abel Balbo ai microfoni del blog sportivo L’insider, l’importanza di una simile sfida, che ha un fascino notevole, anche per via del fatto che storicamente è sempre stata ricca di episodi, polemiche, emozioni, discussioni e quant’altro. Insomma, per chi non l’avesse ancora capito dopo tanti anni, il derby d’Italia non è e non sarà mai una partita come tutte le altre.

Di conseguenza, per i nerazzurri c’è bisogno di interpretare questa gara nel migliore dei modi. Giocare in trasferta è sempre molto complicato, a maggior ragione se poi lo Juventus Stadium tornerà ad essere al gran completo, con la capienza al 100%. Ecco spiegato il motivo per cui la squadra di Simone Inzaghi dovrà dimostrare determinazione e carattere, a maggior ragione nelle fasi del match in cui potrebbe trovarsi un po’ in difficoltà.

I bianconeri, conoscendo la mentalità e lo stile di gioco di Max Allegri, difficilmente inizieranno a spron battuto, ma piuttosto proveranno ad attendere il momento più propizio per far male all’Inter. D’altro canto, i bianconeri potranno contare tra le loro fila

Come finirà questo big match?

Sono in tanti a farsi questa domanda, ma chiaramente è complicato anche solo provare a ipotizzare qualche scenario, proprio per via dell’imprevedibilità che storicamente rappresenta una caratteristica delle sfide tra queste due compagini.

L’ex attaccante di Roma, Parma e Fiorentina Balbo ha provato a esprimere un suo personalissimo pronostico sul big match che si disputerà domenica sera in quel di Torino. Ebbene, dalle sue parole emerge certamente come i nerazzurri sono i favoriti, anche per via del fatto che sono riusciti a trovare una solidità e una continuità che, in questa stagione, la Juve non ha mai avuto.

Anche dal punto di vista dei giocatori in rosa, probabilmente, in questo momento l’Inter ha delle alternative in più su cui poter contare, tenendo conto che poi alla Juve mancano giocatori fondamentali come Chiesa e McKennie. Ecco spiegato il motivo per cui, secondo il parere di Abel Balbo, a spuntarla alla fine dovrebbe essere l’Inter, che potrebbe avere qualcosa in più per espugnare il campo della Juve e restare in scia del Milan.

Per la Juve si tratta dell’ultima grande occasione per pensare di rientrare nella corsa scudetto, ma secondo l’ex attaccante argentino, che ha militato per tanti anni nel campionato italiano, si tratta più che altro di un sogno quasi impossibile da realizzare. Infatti, sembra ormai essere rientrata in corsa troppo tardi, dato che le squadre che la precedono sono ben tre e le partite alla fine sono sempre di meno. 

Copyright © Juventus News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 45 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sportreview S.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Juventus Football Club S.p.A. I marchi Juventus e Juve sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A.