Soulé Juve, la rivelazione: «Il 10 sarà al raduno, ha grande voglia. E segue l'esempio di Messi»
Connettiti con noi

Hanno Detto

Soulé Juve, la rivelazione: «Il 10 sarà al raduno, ha grande voglia. E segue l’esempio di Messi»

Pubblicato

su

Soulé Juve, la rivelazione del personal trainer Viggiano: «Il 10 sarà al raduno, ha grande voglia. E segue l’esempio di Messi»

Viggiano, fisioterapista, osteopata e personal trainer di Soulé, ha parlato del talento argentino della Juve in un’intervista a Tuttosport.

CAMBIAMENTI – «Ha avuto una trasformazione molto positiva, è sempre migliorato tantissimo, soprattutto durante l’ultimo anno a Frosinone è migliorato moltissimo sia dal punto di vista calcistico che della personalità e della maturità».

ATTITUDINE AL LAVORO – «Matias lavora sempre con grande impegno, sia in estate che in inverno, quando magari fa allenamento con la squadra la mattino e poi la seduta con me nel pomeriggio. Tiene sempre la sua “macchina” pronta per essere al top perché vuole essere un giocatore di élite. E dunque cerca di essere sempre al massimo a livello di preparazione».

ALLENAMENTI SVOLTI FINORA – «Durante quest’ultimo periodo abbiamo lavorato tenendo conto che si avvicina il periodo di preparazione con la squadra. Il 10 Matias si presenterà al raduno della Juve. Abbiamo impostato gli allenamenti per far sì che arrivi in ritiro nella miglior condizione possibile»

L’ESEMPIO DI MESSI – «Faccio l’esempio di Messi che oggi è esagerato, ma se Matias continua a lavorare come sta lavorando non ci andrà troppo lontanoa. Per anni ha preso palla sulla destra, poi si accentrava e dopo questo movimento ha segnato moltissimi gol simili. Questo è un automatismo tra corpo e cervello che fa si che il movimento si concluda da solo. Matias ha alcuni gesti caratteristici, alcuni movimenti ricorrenti: se si allenano corpo e cervello ad automatizzarli…nessuno è perfetto, ma si va ad avvicinarsi il più possibile alle perfezione. Se Matias prende palla a destra, si accentra e nel minor numero di secondi possibile apre il piede e la mette sul secondo palo, se lo allena a lungo, la decisione richiederà meno tempo e l’esecuzione sarà migliore. Lavoriamo per raggiungere questa automatizzazione in alcune situazioni e giocate che per Matias sono frequenti».

IN COSA DEVE MIGLIORARE – «E’ cresciuto moltissimo sotto tutti gli aspetti, fisico, tecnico, tattico. In Italia ha imparato a essere molto più ordinato. Ora è un giocatore molto completo, con un primo controllo eccezionale. Però è chiaro che c’è sempre da migliorare in tutto e Matias è molto autocritico, con una grande memoria delle scelte fatte in partita e capacità di analizzarle. Ma dei punto dove deve crescere preferisco non parlare e lavorarci con lui. Se proprio devo, un aspetto da migliorare sono i duelli aerei».

RIENTRO ALLA JUVE – «Ha grande voglia, è concentrato ed è tranquillo, aspetta di vedere quello che succederà e quale sarà la migliore soluzione. L’anno a Frosinone gli ha dato ritmo, minuti e convinzione. E’ determinato a continuare a crescere».

Copyright 2024 © riproduzione riservata Juventus News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 45 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sport Review S.r.l P.I.11028660014 Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Juventus Football Club S.p.A. I marchi Juventus e Juve sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A.