Superlega, arrivata la sentenza: Corte UE contro FIFA e UEFA! Sentenza storica
Connettiti con noi

News

Superlega, arrivato il verdetto: Corte UE contro FIFA e UEFA! Sentenza storica

Pubblicato

su

Superlega, arrivata la sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea: si va contro FIFA e UEFA! Le ultimissime

La Corte di Giustizia Europea si è espressa contro FIFA e UEFA sull’autorizzazione preventiva delle competizioni calcistiche internazionali tra club.

Le norme dei due organi verso competizioni come la Superlega violano il diritto dell’Unione, che si è quindi espressa a favore della nuova competizione. Una sentenza storica per il calcio.

IL COMUNICATO – Le norme FIFA e UEFA sull’autorizzazione preventiva delle competizioni calcistiche per club, come la Superleague, violano il diritto dell’UE

Esse sono infatti contrarie al diritto della concorrenza e alla libera prestazione dei servizi.
Le regole della Federazione Internazionale delle Associazioni Calcistiche (FIFA) e dell’Unione delle Associazioni Calcistiche Europee (UEFA) che richiedono la loro previa autorizzazione per la creazione di qualsiasi progetto per una nuova competizione calcistica interclub, come la Superleague, e vietano la partecipazione di club e giocatori in esso, pena sanzioni, sono illegali. Infatti, i poteri della FIFA e dell’UEFA non sono disciplinati da alcun criterio che ne garantisca il carattere trasparente, obiettivo, non discriminatorio e proporzionato.
Allo stesso modo, le norme che garantiscono il controllo esclusivo alla FIFA e alla UEFA sullo sfruttamento commerciale dei diritti legati a queste competizioni rischiano di restringere la concorrenza, data l’importanza di quest’ultima per i media, i consumatori e i telespettatori dell’Unione.

La FIFA e la UEFA sono associazioni di diritto privato con sede in Svizzera. Il loro obiettivo è promuovere e supervisionare il calcio a livello mondiale ed europeo. Hanno adottato norme che conferiscono loro il potere di autorizzare le competizioni calcistiche per club in Europa e di sfruttare i vari diritti mediatici corrispondenti.
Dodici società calcistiche europee 1 hanno voluto avviare, attraverso la società spagnola European Superleague Company, un progetto per una nuova competizione calcistica: la Superleague.
La FIFA e la UEFA si sono opposte a questo progetto. È stata brandita la minaccia di sanzioni ai club e ai giocatori che hanno deciso di partecipare.
La European Superleague Company ha intentato un’azione contro la FIFA e la UEFA dinanzi al Tribunale Commerciale di Madrid (Spagna), poiché ritiene che le loro norme sull’autorizzazione delle competizioni e sullo sfruttamento dei diritti dei media violino il diritto del sindacato. Il tribunale spagnolo, nutrendo dubbi al riguardo, soprattutto in considerazione del fatto che la FIFA e l’UEFA si trovano in una situazione di monopolio su questo mercato, ha interpellato la Corte di giustizia.
La Corte rileva che l’organizzazione di competizioni calcistiche interclub e lo sfruttamento dei diritti mediatici costituiscono, evidentemente, attività economiche. Devono quindi rispettare le regole della competizione nonché le libertà di movimento, anche se l’esercizio economico dello sport è caratterizzato da alcune specificità, come l’esistenza di associazioni dotate di poteri di regolamentazione, controllo e sanzione. La Corte rileva inoltre che, accanto a tali poteri, sono le stesse FIFA e UEFA a organizzare competizioni calcistiche.

Copyright 2023 © riproduzione riservata Juventus News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 45 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sport Review S.r.l P.I.11028660014 Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Juventus Football Club S.p.A. I marchi Juventus e Juve sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A.