Connettiti con noi

Calciomercato Juve

Szczesny e Demiral delusioni di Euro2020: le riflessioni della Juve

Pubblicato

su

Szczesny e Demiral già fuori da Euro2020: le riflessioni della Juve sui due grandi delusi del torneo continentale

Wojciech Szczesny e Merih Demiral sono i due grandi delusi (oltre che le due grandi delusioni) della spedizione Juventus ad Euro 2020. Il portiere polacco e il difensore turco hanno salutato il torneo ai gironi dopo tre prestazioni, individuali e di squadra, ampiamente non sufficienti. 6 gol subiti (di cui un autogol) per il portiere e solo un punto conquistato dalla sua Polonia nel girone con Svezia, Spagna e Slovacchia. Neanche uno per la Turchia caduta con Italia, Galles e Svizzera nonostante aspettative ben diverse: anche il rendimento del centrale bianconero, al di là della goffa deviazione nella partita con gli azzurri, ha convinto ben poco.

La Juventus, Europei a parte, ha già riflettuto sul destino di entrambi: Szczesny è stato confermato per volontà di Allegri, che lo considera tra i cinque portieri più affidabili del pianeta. L’ultima stagione di Tek, tutt’altro che impeccabile, non ha minato le certezze del tecnico bianconero che per confermare il polacco ha persino rinunciato alla super tentazione Donnarumma. Quasi impossibile ad oggi pensare a un suo addio.

Ben diversa la situazione di Demiral: per la Juve è il vero pezzo sacrificabile di questo mercato estivo. Lui continua a spingere per avere più spazio, spazio che ad oggi la Juventus non gli garantisce e difficilmente gli garantirà. La cessione è una strada percorribile anche perché l’ingaggio da 1,8 milioni e abbordabile per diversi club. Demiral si vende bene (25/30 milioni?) e Cherubini lo sa: i soldi della cessione potrebbero essere utilizzati per finanziare qualche altro colpo in entrata. Il turco ha tanti estimatori in Premier League e piace anche in Serie A.

Continua a leggere
Advertisement