Szczesny: «Mandzukic non si stanca mai, qualsiasi squadra…» – VIDEO

Il portiere polacco parla al canale ufficiale della Serie A. Ecco le parole di Wojciech Szczesny tra obiettivi, Ronaldo e Mandzukic

Intervistato dal canale ufficiale della Serie A, Wojciech Szczesny ha rilasciato una ricca intervista in cui ha parlato a lungo di alcuni compagni della Juventus e non solo. Ecco le sue parole trascritte da Juventus News 24.

VINCERE – «La Juventus è un club in cui devi solo vincere, è l’unica cosa che conta qui. Quando usciamo dal tunnel dello spogliatoio è l’unica cosa a cui pensiamo. È una cosa che sente anche chi è vicino a noi: io stesso lo percepisco quando sono coi miei compagni. Non abbiamo paura di nessuno e spesso vinciamo».

OBIETTIVI – «Abbiamo conquistato il primo obiettivo della stagione: gli ottavi di Champions. Siamo in testa al campionato e stiamo meglio di come stavamo l’anno scorso, come dimostrano i risultati. Ma l’importante è arrivare a maggio e vincere  tutto quello che c’è da vincere».

BUFFON – «Ero molto giovane quando lui ha vinto il Mondiale ed è diventato una leggenda. Imparare da lui come portiere e come persona è stata un’esperienza fantastica. Quando penso a Gigi penso a un grande amico. Anche da un punto di vista tecnico lui ha un grande impatto. Se fai il tuo lavoro al massimo e vinci molti trofei diventi una leggenda. Ma non bisogna pensarci, io cerco di fare del mio meglio per il club, poi saranno gli altri a giudicare».

RONALDO – «Stiamo parlando di un giocatore che ha vinto tutto. A 33 anni pensi che potrebbe prendersela più comoda ma lui è una macchina. La sua determinazione si vede in allenamento, la stessa con cui gioca. Vuole vincere sempre e segnare a ogni tiro… e segna molto. Il suo atteggiamento è speciale». 

MANDZUKIC – «Mandzukic è il tipo di giocatore di cui ogni squadra ha bisogno. Lavora tanto per la squadra: è il primo a difendere e a lanciare il pressing. Lui può correre per 90 minuti e non si stanca mai. Dà energie supplementari a tutta la squadra. Quando vedi un tuo compagno dare di più sei spinto a farlo anche tu».

DIFFERENZE ROMA TORINO – «Roma è una città più grande e la tua vita è più caotica. A Torino è più tranquillo, sono concentrato solo sul calcio».

Articolo precedente
juventus womenOrario Juventus Women Florentia: ecco quando si gioca
Prossimo articolo
Icardi alla Juve, Wanda Nara: «Lontano l’accordo per il rinnovo con l’Inter»