Ex rettore Trombetti su Juve-Napoli: «Calpestato il diritto, sono indignato»

© foto Roma 17/06/2020 - finale Coppa Italia / Napoli-Juventus / foto Image Sport nella foto: palo Eljif Elmas

Guido Trombetti, ex rettore della Federico II contro la decisione del giudice sportivo su Juve-Napoli: «Buttato via il campionato, mi toglie l’interesse dal mondo del calcio»

Il Mattino riporta alcune dichiarazioni di Guido Trombetti ex rettore della Federico II che si pone contro la decisione del giudice sportivo:

«La situazione mi pare surreale perché è la scelta di calpestare il diritto nella sua più elementare accezione di buon senso. Il Napoli non poteva partire per Torino. I pettegolezzi su De Laurentiis che ha fatto pressione lasciano il tempo che trovano. Conta quello che ha scritto la Asl. Non capisco se sia possibile che in questo Paese il mondo del calcio si collochi al di fuori di tutte le regole. Se rimanesse questa la decisione, abbiamo buttato via un campionato e questo mi toglierebbe tutto l’interesse dal mondo del calcio. Perché dopo 3 giornate siamo a 4 punti dalle prime. Gravina e Dal Pino sono fuori dal rispetto delle regole? Abbiamo vietato il calcetto ai 15enni e poi se l’Asl dice a una squadra di non partire, perde a tavolino. Sono indignato. Se questa è stata la sentenza, è quello che vuole il potere politico del calcio. Il ricorso avrà stesso esito. Sono pessimista».

LEGGI ANCHE: Cirio: «Rinvio Juve-Napoli avrebbe messo a rischio l’intero campionato»

Condividi