Turone attacca: «Il gol annullato contro la Juve? La più grande ingiustizia subita»

Antonio Cabrini
© foto Antonio Cabrini alla Juventus a metà degli anni 1980, a colloquio con il tecnico Trapattoni.

Maurizio Turone, ex calciatore della Roma, ha ricordato il gol annullato contro la Juve che poteva valere lo Scudetto per i giallorossi

Intervistato dal Corriere dello Sport, Maurizio Turone ha ricordato il gol annullato contro la Juve il 10 maggio 1981 che poteva valere lo Scudetto per la Roma. Le parole dell’ex giallorosso.

«È stata la più grossa ingiustizia che ho mai subito nel calcio. Se ci fosse stato il VAR quel giorno a Torino sarei diventato famoso ma per un altro motivo e sarebbe stato molto meglio. C’era tanta sudditanza. Quando ti appariva nei sottopassaggi dello stadio uno come l’avvocato Agnelli non restavi indifferente».

Condividi