Ulivieri: «Bisognerà mettersi a un tavolo e riflettere sul taglio degli stipendi»

© foto www.imagephotoagency.it

Ulivieri: «Bisognerà mettersi a un tavolo e riflettere sul taglio degli stipendi». Parla il presidente dell’Associazione Italiana Allenatori

Renzo Ulivieri, presidente dell’Associazione Italiana Allenatori, ha parlato all’ANSA di una delle questioni che più sta tenendo banco ovvero il taglio agli stipendi.

TAGLIO AGLI STIPENDI – «Taglio agli stipendi? Bisognerà mettersi a un tavolo tutti e riflettere. C’è poco da fare. Bisognerà parlarne perché le cose sono cambiate. Ascoltiamo e vediamo: guai a prendere posizioni assolutiste e di contrapposizione. In un momento del genere certe valutazioni si possono anche fare. Non dico né si, né no, dico parliamone. Ci possiamo muovere all’interno del decreto del governo dove si parla anche di sicurezza di chi lavora. C’è anche un discorso tecnico, bisogna vedere quando si ricomincia. Una settimana più o meno non cambia nulla. I tempi si dilateranno. Sono tutte valutazioni che andranno fatte al momento. È presto per parlarne. Bisogna che gli allenatori ne parlino con i propri calciatori, lo staff e anche con tutti i lavoratori del mondo, dai magazzinieri agli addetti al campo. È una questione morale. Concludendo con una battuta ricordo che la Danimarca vinse l’Europeo senza alcuna preparazione…».

RIENTRO 3 MAGGIO – «Speriamo. Io ci metterei la firma».